/ Attualità

Attualità | 17 giugno 2020, 07:14

Badalucco: l'estate turistica dei laghetti, controlli per evitare assembramenti

I laghetti considerati come spiagge, location caratteristiche che la popolazione locale conosce bene e che a tutti gli effetti rappresentano una risorsa capace di migliorare l’offerta turistica del borgo.

Badalucco: l'estate turistica dei laghetti, controlli per evitare assembramenti

Controlli anti assembramento sui laghetti dell’entroterra? Perchè no. Giusto un anno fa (QUI), il sindaco di Badalucco, Matteo Orengo, fresco di elezione, propose di rivalutare questa risorsa naturale tra le anse del torrente Argentina. I laghetti, appunto, considerati come spiagge, location caratteristiche che la popolazione locale conosce bene e che a tutti gli effetti rappresentano una risorsa capace di migliorare l’offerta turistica del borgo. 

A distanza di 365 giorni e di fronte all’emergenza Coronavirus siamo tornati a parlare con il primo cittadino badalucchese. “In questo momento per il nostro Comune è difficile pensare che si possa fare dei controlli capillari ma è nostra intenzione verificare che non si creino assembramenti. Non abbiamo personale specializzato da poter dedicare esclusivamente ai controlli ma intendiamo farli. - spiega Matteo Orengo - Ho anche valutato la possibilità di utilizzare dei segna posto per indicare la distanza da tenere, come ad esempio i sacchi di iuta visti a Ospedaletti. C'è anche da dire che per fortuna le nostre spiaggette sul torrente sono piccole quindi penso che il limite naturale di superficie disponibile eviterà la presenza ravvicinata di troppe persone”.  

Intanto Badalucco si prepara alla nuova stagione estiva. Domenica dovrebbe esserci la prima pulizia dei laghetti grazie alle squadre dei giovani volontari del paese e degli amministratori.

L'estate badalucchese sarà questo e molto altro. Infatti il Comune punterà sulla rete sentieristica che si dipana dal paese, sulla cultura enogastronomica e del buon vivere. Un messaggio chiaro che di recente è stato riproposto anche con il video realizzato nel 2018 per promuovere l'offerta turistica del borgo. Purtroppo l'emergenza Coronavirus ha portato all'annullamento di tutti gli eventi e delle sagre ma le attività ricettive, i numerosi bar e ristoranti, sono aperte e pronte ad accogliere i turisti in sicurezza.




Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium