ELEZIONI COMUNE DI TAGGIA
 / Eventi

Eventi | 13 maggio 2022, 14:04

‘Lento’, un’estate di eventi a Cervo tra cultura, territorio e sostenibilità. Da Cervo ti Strega al Festival Internazionale di Musica da Camera

Il progetto di valorizzazione di Cervo è stato presentato questa mattina nella sala Trasparenza di Regione Liguria. Nel denso programma estivo per il 2022 non mancano gli appuntamenti dedicati alla scoperta del territorio grazie alla sinergia con gli enti partner: la Proloco Progetto Cervo e la Cooperativa di Comunità Pollaio Aperto

‘Lento’, un’estate di eventi a Cervo tra cultura, territorio e sostenibilità. Da Cervo ti Strega al Festival Internazionale di Musica da Camera

Sarà un contenitore di eventi che a partire dall’estate si protrarrà per tutto il 2022 e oltre: Lento – Cervo borgo di cultura sostenibile è il progetto nel segno del quale il Comune di Cervo presenta quest’anno una rinnovata e consolidata offerta culturale che include grandi appuntamenti come il Festival Internazionale di Musica da Camera, Cervo ti Strega, ma anche una serie di iniziative dedicate alla scoperta del territorio. 

Lento è un ambizioso piano di valorizzazione culturale del borgo premiato con la vittoria del bando In Luce di Fondazione Compagnia di San Paolo, al quale il Comune di Cervo partecipa insieme a Proloco Progetto Cervo e alla Cooperativa di Comunità Pollaio Aperto. Lavorando sull’identità culturale del borgo, storica sede di cenacoli culturali e ritrovo di artisti, letterati e musicisti, Lento guarda allo sviluppo turistico di Cervo ma anche al rafforzamento della sua comunità. Da qui l’ottica di sostenibilità che connota il progetto e le sue azioni, dedicate alla riscoperta del territorio all’insegna della bellezza, della natura e della cultura come snodi di relazioni, ma anche alla ricerca dei ritmi lenti, che contrastano con la frenesia della città. 

Armonizzando le diverse anime culturali di Cervo – dalla tradizione letteraria riaffermatasi con Cervo ti Strega, alla nona edizione, al Festival ideato da Sándor Végh nel 1964, oggi alle soglie dell’edizione numero 60 – Lento ambisce a diventare non un semplice insieme di eventi o di offerte turistiche, ma una vera e propria piattaforma centrata sull’identità culturale con cui fare di Cervo uno spazio di inclusione e apertura, un luogo che vede al centro la cura del territorio e delle persone, dove possono convivere abitanti e turisti abitudinari o di passaggio

Dalla poesia a Cervo ti Strega 
Bruna Bianco, Stefano Petrocchi, la cinquina finalista dello Strega e Antonio Scurati per due eventi patrocinati dal Ministero della Cultura 

Borgo degli artisti, ma anche borgo degli scrittori. Cervo consolida una tradizione inaugurata grazie a Orsola Nemi ed Henry Furst nel secondo Novecento, e portata avanti da Pietro Citati, autore legato a Cervo tanto da dedicare al borgo intense pagine del suo Elogio del pomodoro

Il mese di giugno si aprirà a Cervo con una serata speciale, interamente dedicata alla poesia, a cura di Francesca Rotta Gentile, ideatrice della rassegna Cervo ti Strega e giurata del Premio Strega. Cervo è poesia porterà sulla piazza dei Corallini sabato 4 giugno i versi di Giuseppe Ungaretti e di Eugenio Montale. La serata, condotta da Antonio Caprarica, vanta la presenza di Bruna Bianco, musa di Giuseppe Ungaretti, che insieme al musicista compositore Fabio Tessiore approfondirà lo stretto legame tra i versi del poeta e la canzone con “La poesia di Giuseppe Ungaretti diventa canzone”. Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione Bellonci, indagherà invece il rapporto tra la poesia di Eugenio Montale e il paesaggio ligure con “Montale fra paesaggio e fantasmi”. 

Non potrebbe mancare, anche per l’estate 2022, l’ormai consueto appuntamento a Cervo con il premio letterario più prestigioso d’Italia, realizzato grazie alla collaborazione con la Fondazione Bellonci. Cervo ti Strega, alla nona edizione, prevede quest’anno una formula rinnovata. Sabato 18 giugno la piazza dei Corallini accoglierà l’appuntamento con i cinque autori finalisti del Premio Strega. Storie e pagine torneranno così a rendere stregata la sera estiva sulla piazza dei Corallini affacciata sul mare, una tappa parte del tour nazionale che vedrà gli autori ospiti in tutta Italia. Ancora non sono noti i nomi degli scrittori: per conoscere la cinquina finalista bisognerà aspettare la proclamazione che si svolgerà l’8 giugno a Benevento

Anche quest’anno Cervo ti Strega si conferma una realtà didattica significativa nelle scuole della provincia coinvolte nei lavori della giuria del Premio Strega Giovani. Come da tradizione, tra i protagonisti della serata del 18 giugno di Cervo ti Strega ci saranno anche gli studenti lettori di alcuni istituti superiori della provincia di Imperia, nonché del Liceo Parini di Milano, entrati a far parte della prestigiosa giuria nazionale.

Il 2 luglio, infine, Cervo ti Strega tornerà a Cervo con un ospite d’eccezione, Antonio Scurati, vincitore del Premio Strega 2019, che dialogherà con Francesca Rotta Gentile. 

Sia Cervo è poesia che Cervo ti Strega vantano, tra gli altri, il Patrocinio del Ministero della Cultura.

Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo
Omar Sosa, Giuseppe Gibboni, Elio Germano, Fabio Concato, Roberto Piumini, uno spettacolo alimentato “a biciclette” e uno a lume di candela

Dal 15 luglio al 29 agosto Cervo accoglierà la 59esima edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera che, in linea con il suo percorso di crescita e maturazione in oltre mezzo secolo di musica, vedrà anche per questo 2022 un calendario trasversale e aperto ai generi. Oltre al repertorio cameristico di altissimo livello ci saranno appuntamenti dedicati al jazz, al teatro, ai più piccoli - novità del 2022 -, e alla musica d’autore grazie a una serie di importanti collaborazioni consolidate nel tempo con enti internazionali e realtà culturali di rilievo sul territorio. Importante sarà, ancora una volta, lo spazio riservato ai giovani talenti musicali, caratteristica che da sempre connota il Festival di Cervo, grazie alle partnership con alcuni dei più importanti concorsi europei. 

18 serate e svariate location rendono ricco il calendario del Festival 2022. Oltre alla piazza dei Corallini, consueto palcoscenico sul mare, e alla chiesa di San Giovanni, si aggiungeranno tra le location l’Oratorio di Santa Caterina, edificio romanico nel cuore del borgo, e il Parco del Ciapà, un luogo immerso nella natura che, dopo gli anni di emergenza covid, tornerà a ospitare spettacoli. 

Il cartellone si apre venerdì 15 luglio in piazza dei Corallini con uno spettacolo di jazz che vede protagonista il cubano Omar Sosa affiancato dalle percussioni di Ernesttico nel duo B-Black. Si prosegue martedì 19 luglio nella chiesa di San Giovanni Battista con un concerto per organo e voci con Mario Ciferri e il Genova Vocal Ensemble diretto da Roberta Paraninfo, evento in collaborazione con Associazione Rapallo Musica – Armonie sacre percorrendo le terre di Liguria e con Lions Club Imperia Host. La sinergia con la Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo tornerà anche quest’anno: il 23 luglio si esibiranno sulla piazza dei Corallini il vincitore del Concorso Internazionale di Canto Lirico “Tommaso Traetta” e il Sestetto dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo diretto da Vito Clemente. 

Del tutto particolare sarà invece il concerto di domenica 24 luglio al parco del Ciapà. La serata sarà dedicata alle musiche del Marocco con il gruppo Gnawa Bambara che si esibirà in Musicycle, un concerto a zero impatto ambientale. Sarà un’esperienza insieme educativa e ambientale: l’impianto di amplificazione del concerto sarà infatti alimentato dalla pedalata di dieci biciclette che potranno essere cavalcate dal pubblico per produrre l’energia necessaria. La serata si svolge in collaborazione con Associazione Echoart – Festival del Mediterraneo e Associazione Fiab Tigullio Vivinbici APS.

Martedì 26 luglio la piazza dei Corallini ospiterà il concerto del Quartetto d’archi Van Kuijk, realizzato in collaborazione con Società dei concerti La Spezia – Festival Paganiniano di Carro e con FAI Liguria, mentre venerdì 29 luglio la serata sarà dedicata al teatro in collaborazione con il Festival Borgate dal Vivo. Sul palco dei Corallini Elio Germano sarà protagonista di Viaggio al Termine della Notte, liberamente ispirato al capolavoro di Louis Ferdinand Céline, con un accompagnamento dal vivo e di musica elettronica che avrà tra i principali interpreti Theo Tardo

Il mese di luglio si conclude domenica 31 con un appuntamento per bambini nel Parco del Ciapà: La Poesia vola! spettacolo di musica e teatro con Roberto Piumini e Nadio Marenco alla fisarmonica. 

Sarà invece la musica cameristica ad accompagnare la prima decade di agosto: martedì 2 Dimitri Smirnov al violino e viola si esibirà con Dario Bonuccelli al pianoforte per un evento in collaborazione con Bayerischer Rundfunk – Internationaler Musikwettbewerb der ARD Munchen. Sarà il turno di  Alexander Lonquich con il Quartetto d’archi Shaboruz venerdì 5 agosto, per un concerto in collaborazione con la Scuola di Musica di Fiesole. Il primo premio al Concours Géza Anda 2021 Anton Gerzenberg sarà infine a Cervo martedì 9 agosto

Il jazz tornerà sul palcoscenico dei Corallini venerdì 12 agosto con il trio Moroni Bonaccorso Angelucci, mentre nel cuore del mese si svolgerà la residenza artistica, novità dell’edizione 2022, di  Sergey Tanin, giovane e talentuoso pianista che nell’estate del 2021 si esibì al Festival di Cervo ottenendo uno straordinario successo coronato da cinque bis. 

Nato con spirito residenziale fin dalla sua fondazione, il Festival tornerà dunque nel 2022 a ospitare musicisti in residenza, un’opportunità di formazione e crescita che avrà per protagonista il pianista siberiano, classificatosi terzo al Premio e Audience prize Concours Géza Anda Zurich nel 2018. Sergey Tanin si esibirà con il 3D Trio sulla piazza dei Corallini lunedì 16 agosto, in collaborazione con Levanto Music Festival – Massimo Amfiteatrof e con il FAI Liguria, ma anche venerdì 19 agosto in collaborazione con GOG – Giovine Orchestra Genovese. Parte del programma di residenza artistica cervese sarà inoltre il borgo di Lingueglietta, dove il 3D Trio sarà in concerto giovedì 18 agosto

Valore aggiunto al cartellone e alle ambientazioni naturali sarà conferito da alcuni spettacoli allestiti in situazioni suggestive in grado di regalare al pubblico esperienze uniche. Se il concerto nella chiesa dei Corallini del 19 luglio vedrà l’edificio valorizzato con un disegno luci immersivo e site-specific appositamente studiato per dare risalto alle architetture e agli artisti, il concerto di domenica 21 agosto riporterà alle atmosfere medioevali. All’Oratorio di Santa Caterina si esibirà l’ensemble Ring Around Quartet con Gioco di voci, spettacolo dedicato alla musica del Cinquecento e Seicento: sarà un Candle light concert, uno spettacolo a lume di candela, che consentirà al pubblico di vivere un’esperienza suggestiva e vedere l’Oratorio così come doveva apparire secoli fa. 

Serata dedicata alla sperimentazione musicale martedì 23 agosto in Piazza dei Corallini con From Boccherini to Björk, spettacolo dei Wooden Elephant String Quintet. La collaborazione del Festival con il club Tenco porterà, venerdì 26 agosto, il recital unplugged di Fabio Concato per il consueto appuntamento di Cervo incontra il Premio Tenco. Il Festival si chiuderà lunedì 29 agosto con un evento in collaborazione con il Comune di Genova e il Concorso Violinistico “Premio Paganini”: in piazza dei Corallini si esibiranno Giuseppe Gibboni, vincitore del Concorso violinistico internazionale “Premio Paganini” 2021 e Fabio Silvestro al pianoforte. Scaricare il programma a a questo link

Scoprendo il territorio tra natura, arte e outdoor

L’estate di Cervo inizierà domenica 22 maggio con il Festival NuovaMente – eco-sostenibilità e benessere psicofisico, una giornata realizzata in collaborazione con diverse realtà e associazioni del territorio all’insegna della natura, immersi nei paesaggi mediterranei. Nuovamente si intreccerà quest’anno con la seconda edizione della Merenda nell’oliveta, iniziativa promossa dall’Associazione nazionale Città dell’Olio cui il Comune di Cervo aderisce. 

L’evento inaugura una stagione di appuntamenti dedicati alla scoperta e riscoperta delle anime del  territorio che, passando dall’outdoor all’arte, vedrà collaborare il Comune di Cervo con la Proloco Progetto Cervo e la Cooperativa di Comunità Pollaio Aperto, partner di Lento. Nel progetto rientrano il calendario di trekking sul territorio cervese, tra il Parco del Ciapà e l’antico Borgo di Costa di Villa, ma anche le numerose visite didattiche a Cervo organizzate dalla Proloco, che accompagneranno turisti italiani e stranieri alla scoperta del Castello, del Bastione di Mezzodì, dei Palazzi Padronali e di altri storici edifici. A cura della Cooperativa di Comunità Pollaio aperto saranno invece diversi eventi dedicati alla sostenibilità, tra cui laboratori di costruzione di strumenti musicali, ma anche un laboratorio di architettura verde con l’artista Oscar Dominguez, che parteciperà a Cervo a una residenza artistica realizzando, aiutato dalla comunità, un’opera di land art che resterà sul territorio. Nel segno dell’arte visiva, l’estate 2022 vedrà anche a Cervo una mostra dedicata a Francesco Casorati, che frequentò il borgo e in omaggio al quale sarà scoperta una targa sulla casa dove l’artista visse i suoi periodi cervesi. Tornerà inoltre a settembre l’estemporanea di pittura tra gli angoli più suggestivi del borgo, Il Pennello d’oro, inaugurata da una comunità di artisti nel secondo Novecento e, dopo il recupero negli anni Novanta, oggi alla sua edizione numero 30. 

Intorno al Festival: Cervo e il suo territorio 

Parte integrante del calendario di Lento – Cervo borgo di cultura sostenibile, gli eventi collaterali del Festival Internazionale di Musica da Camera coinvolgeranno visitatori, pubblico, associazioni e scuole con la finalità di promuovere il territorio anche attraverso la cultura, integrando alle serate di musica l’offerta del sistema turistico cervese. 

Tra le partnership del Festival tornerà quella con il FAI Liguria: in occasione dei concerti del 26 luglio e del 16 agosto la Proloco Progetto Cervo, in collaborazione con FAI, organizzerà due visite didattiche gratuite al borgo, aperte a tutti. Sia lo spettacolo del 19 luglio nella chiesa di San Giovanni che quello del 21 agosto all’Oratorio di Santa Caterina saranno preceduti da una visita guidata a  cura dello storico dell’arte Alfonso Sista. A conclusione dello spettacolo dedicato ai bambini del 31 luglio è invece prevista una camminata esperienziale dal Ciapà al borgo di Cervo. Sempre nella natura saranno immersi gli appuntamenti con Dai sentieri al Festival, iniziativa organizzata dalla Proloco Progetto Cervo in collaborazione con  A.S.D. Dianese Outdoor: durante il Festival sono previste tre escursioni a piedi con la presenza di guide, che partiranno da Diano Marina (2 agosto), Andora (12 agosto) e San Bartolomeo al Mare (23 agosto) per raggiungere i concerti a Cervo utilizzando i sentieri che congiungono i rispettivi borghi.

Un’altra attività satellite che tornerà dopo l’edizione 2021 sarà Storytelling da camera, il progetto che coinvolgerà il Liceo Vieusseux di Imperia e che offrirà l’opportunità ai ragazzi di raccontare attraverso video e interviste un evento culturale internazionale con una prospettiva inedita e informale. Non mancheranno, tra le attività parallele del Festival, altri momenti didattici come gli incontri dedicati all’ascolto consapevole e le guide all’ascolto realizzate dagli allievi della Scuola San Giorgio Musica. 

Biglietteria e informazioni 

Il calendario completo delle attività di Lento sarà presto disponibile sul sito www.cervofestival.com

Sul medesimo sito sarà possibile da metà maggio acquistare i biglietti per le serate di Cervo è poesia e Cervo ti Strega, nonché per i concerti e gli appuntamenti del Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo


Il progetto Lento – Cervo borgo di cultura sostenibile è realizzato con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando «In luce. Valorizzare e raccontare le identità culturali dei territori» della Missione Creare attrattività dell’Obiettivo Cultura, che mira alla valorizzazione culturale e creativa dei territori di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta rendendoli più fruibili e attrattivi per le persone che li abitano e per i turisti, in una prospettiva di sviluppo sostenibile sia sociale sia economico.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium