ELEZIONI COMUNE DI TAGGIA
 / Attualità

Attualità | 27 gennaio 2022, 11:34

Ventimiglia: inaugurate stamattina le due pietre di inciampo intitolate a Marco ed Ettore Bassi (Foto e Video)

Commercianti ventimigliesi deportati nel campo di Auschwitz, durante il periodo del secondo conflitto mondiale, a causa dell'abominio delle leggi imposte dal regime nazista.

Ventimiglia: inaugurate stamattina le due pietre di inciampo intitolate a Marco ed Ettore Bassi (Foto e Video)

Cerimonia questa mattina a Ventimiglia per la posa di due pietre d'inciampo in memoria di Marco ed Ettore Bassi, commercianti ventimigliesi deportati nel campo di Auschwitz, durante il periodo del secondo conflitto mondiale, a causa dell'abominio delle leggi imposte dal regime nazista. Padre e figlio aiutarono famiglie ebree a fuggire, salvandogli la vita.

Eroi coraggiosi di un'epoca che sembra così lontana ma che è purtroppo ancora vicina nelle idee folli di alcuni. Oggi Ventimiglia onora i suoi due cittadini, valorosi uomini che hanno dato la propria vita in nome della giustizia e dell'amore per il prossimo. Esempio di libertà e fratellanza.

Le pietre di inciampo prendono il loro nome dalla loro funzione. Devono far inciampare, appunto, la memoria collettiva, il pensiero di coloro che le incontra camminando. Suggerire, ricordare,  commemorare. Devono interrompere l'equilibrio per richiamare alla mente. Sono un memorandum della storia che si deve intrecciare con il sistema urbano e restare per sempre sotto gli occhi dei cittadini.

Un discorso del Sindaco Gaetano Scullino davanti ai residenti e ai bambini della scuola elementare, ha aperto la cerimonia, parole profonde, parole ricche di emozione,  parole di pace affinché non si ripeta mai più ciò che è stato, affinché non si commettano più i crimini efferati che sono stati compiuti. A seguire un discorso di Maurizio Di Maggio, voce di radio Montecarlo, ha ricordato la storia di Marco ed Ettore Bassi. Anche questa un'orazione piena di coinvolgimento e commozione. 

Poi, insieme ai più piccoli il primo cittadino ha scoperto le 2 pietre d'inciampo fra gli applausi di tutti. Una preghiera di Re Davide è stata recitata per i due uomini scomparsi. Presenti i Carabinieri, la Polizia, il vice Sindaco Simone Bertolucci, gli esponenti della Lega, del circolo del PD, gli altri partiti e il Consigliere regionale Enrico Ioculano.

"Abbiamo partecipato questa mattina alla cerimonia commemorativa in piazza Bassi - evidenzia il Circolo Pd ventimigliese - ed alla successiva collocazione di una Pietra d’Inciampo in memoria dei fratelli ventimigliesi Ettore e Marco Bassi, arrestati dai fascisti locali, perché di religione ebraica, deportati e uccisi nel campo di concentramento di Auschwitz. Ricordiamo le vittime del fascismo e del nazismo ribadendo con forza il nostro impegno contro ogni forma di discriminazione".

Oggi e sempre, non possiamo dimenticare, per garantire un futuro di libertà e democrazia.

Ettore Bassi era nato nel 1887 e venne arrestato e deportato ad Auschwitz il 26 novembre del 1943. Poco dopo, l’11 dicembre, venne assassinato insieme a Marco Bassi (nato nel 1916).

Diego Lombardi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium