/ Attualità

Attualità | 22 gennaio 2021, 18:43

Festival di Sanremo: sembra quasi impossibile il rinvio e c'è anche il rischio per un Dpcm peggiorativo dopo il 5 marzo

In questo momento di grave difficoltà per gli operatori commerciali, gli stessi hanno giustamente espresso le proprie perplessità visto che, probabilmente, avremo un Festival con i locali chiusi e senza manifestazioni collaterali.

Festival di Sanremo: sembra quasi impossibile il rinvio e c'è anche il rischio per un Dpcm peggiorativo dopo il 5 marzo

Sembra quasi impossibile un rinvio del Festival di Sanremo, chiesto a gran voce da alcuni giorni dalle categorie del commercio e del turismo della città dei fiori (QUI). Anche oggi si è pronunciata Confcommercio ma, secondo i ben informati difficilmente la Rai modificherà i suoi palinsesti per spostare la manifestazione.

Senza dimenticare i contratti con i discografici e con tutte le aziende che ruotano attorno all’organizzazione della kermesse canora matuziana. Nei giorni scorsi era stato lo stesso Sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, a parlare personalmente con viale Mazzini per poter spostare la manifestazione di 15 giorni. L’ente di Stato ha da subito espresso le problematiche per poterlo fare.

In questo momento di grave difficoltà per gli operatori commerciali, gli stessi hanno giustamente espresso le proprie perplessità visto che, probabilmente, avremo un Festival con i locali chiusi e senza manifestazioni collaterali. I commercianti matuziani hanno chiesto lo spostamento, in virtù del Dpcm del Governo che scade il 5 marzo, nel pieno della settimana festivaliera.

Al momento, vista la situazione che si è venuta a creare in tutta Europa, potremmo però trovarci a misure che potrebbero essere peggiorative a quelle dell’attuale Dpcm. E la domanda è sicuramente lecita: spostando il Festival potremmo trovarci in una situazione addirittura peggiore a quella prevista? Difficile a dirsi, anche perché i dati variano di giorno in giorno ma, ripetiamo, le richieste dei commercianti sono lecite, pensando al momento attuale.

Dello stesso avviso il Sindaco matuziano, Alberto Biancheri: “Li capisco – ha detto – perché cercano ovviamente di lavorare il più possibile. L’unica speranza è quella di riuscire a fare in modo che il livello di sicurezza scenda nelle prossime settimane e, perché no, trovarci in fascia bianca per il periodo festivaliero e poter quindi proporre la città al massimo”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium