/ Eventi

Eventi | 19 novembre 2020, 12:16

La canzone d’autore resiste all’emergenza, al via il Premio Tenco 2020: in questi giorni le riprese all’Ariston e in città, poi la trasmissione su Rai3

Annata senza pubblico e senza teatro pieno, ma la tradizione non si ferma. Dalle prossime edizioni resterà la trasmissione tv anche con il pubblico in sala

La canzone d’autore resiste all’emergenza, al via il Premio Tenco 2020: in questi giorni le riprese all’Ariston e in città, poi la trasmissione su Rai3

L’universo della musica e il suo prezioso mondo della canzone d’autore non vogliono fermarsi davanti all’emergenza e resistono, come sanno fare. Così l’edizione del Premio Tenco 2020, senza dubbio una delle più complesse nella storia della rassegna, si farà e sarà a Sanremo. Addio al classico format, impossibile riempire il teatro Ariston come da tradizione. E, quindi, il Tenco si fa itinerante e viaggia nelle diverse location cittadine nelle quali saranno registrate le clip che poi verranno trasmesse su Rai3. Le esibizioni, invece, saranno principalmente registrate all'interno dell'Ariston.
Questa mattina, in videoconferenza, Comune e Club Tenco hanno presentato l’edizione 2020 che prende il via proprio in queste ore con un format nuovo e ‘diffuso’.
Annunciati anche diversi nuovi ospiti della rassegna: Francesco Gabbani, Francesco Guccini e Morgan nella sua ormai consueta veste di co-conduttore al fianco di Antonio Silva.

È una sensazione particolare, questo Tenco ha un sapore diverso rispetto al passato, abbiamo fatto una scelta coraggiosa - ha dichiarato il sindaco Alberto Biancheri in apertura di conferenza stampa - una scelta controtendenza in un momento nel quale la cultura rischia di essere dimenticata e rimanere in disparte. Con la Rai ho lavorato per riportare la massima attenzione si questo evento. Daremo un segnale, si va avanti. La situazione è più stabile ma da monitorare molto bene, ma è giusto che si pensi anche al futuro e questo è un piccolo segnale”.

Il Tenco è una manifestazione importante che pensavamo dovesse continuare per simboleggiare il coraggio degli artisti di voler andare avanti in un momento di difficoltà che li ha visti in prima linea, il mondo della musica è stato tra le principali vittime di questo periodo - ha aggiunto Giuseppe Faraldi, assessore a Turismo e Manifestazioni - è grande soddisfazione dare questo segnale di passaggio ulteriore per arrivare verso situazioni più soddisfacenti per tutti. Un invito di resistenza e resilienza. Anche se quest’anno dovremo rinunciare alle presenze, avremo comunque l’occasione di far vedere la nostra città”.

Siamo felicissimi della collaborazione con Sanremo e con il Comune di Sanremo, il lavoro che facciamo qui conta per tutta l’Italia - ha poi commentato Sergio Staino, presidente del Club Tenco - la cultura non si arrende ed è bellissimo anche il ‘sì’ che abbiamo avuto da tutti gli artisti, stiamo dando un Bell’esempio all’Italia della cultura”.

Sarà Stefano Senardi a occuparsi dei rapporti con la Rai per la trasmissione dell’evento su Rai3. “È una manifestazione che ha ritrovato gli antichi albori e ha sempre più successo - ha dichiarato Senardi - la Rai e gli organizzatori chi hanno dato fiducia quando si pensava che l’evento fosse a rischio, siamo riusciti a portare contenuti importanti. È chiaro che stiamo aprendo una porta che ci vedrà il prossimo anno di nuovo all’Ariston con 1.800 spettatori ma anche con il collegamento televisivo”.
Al momento, però, non si sa ancora quando sarà trasmesso il Premio Tenco 2020. Di certo c’è l’intenzione del Club e del Comune di portare avanti la collaborazione con Rai3 per la trasmissione del Tenco anche per le prossime edizioni, quando tornerà il pubblico in presenza.

Quella con il Tenco è una collaborazione che parte negli anni ’70, la voce del palcoscenico dell’Ariston è un simbolo per tutti i palchi dei teatri italiani che sono in difficoltà - ha concluso Walter Vacchino, patron del Teatro Ariston - il messaggio del Tenco è una bandiera che deve essere davanti a tutti noi per una ripartenza intelligente”.

Le Targhe Tenco 2020
Miglior album in assoluto: “Cip” di Brunori Sas
Canzone in dialetto: “Napoli 1534. Tra moresche e villanelle” di Nuova Compagnia di Canto Popolare - in memoria di Corrado Sfogli
Opera prima: “Canterò” di Paolo Jannacci
Miglior canzone: “Ho amato tutto” di Tosca
Album collettivo a progetto: “Io credevo. Le canzoni di Gianni Siviero” ex aequo con “Note di viaggio - Capitolo 1” dedicato a Francesco Guccini


La nota stampa del Club Tenco

Francesco Guccini, Francesco Gabbani, Mauro Pagani, Vittorio De Scalzi, Gianni Siviero, Gigliola CinquettiMorgan e Vincenzo Mollica si aggiungono al cast del “Premio Tenco 2020”, lo speciale che andrà in onda prossimamente su Rai3 e che si sta registrando in questi giorni al Teatro Ariston e nelle più belle location di Sanremo
La trasmissione televisiva avrà come focus la consegna delle Targhe Tenco e dei Premi Tenco 2020. 

Saranno presenti Brunori Sas (Cip! - Targa Miglior Album), Tosca (Morabeza - Targa Miglior Interprete e Ho amato tutto (scritta da Pietro Cantarelli) - Targa Miglior Canzone), Paolo Jannacci (Canterò - Opera Prima) e la Nuova Compagnia di Canto Popolare (Napoli 1534. Tra moresche e villanelle - Targa Album in Dialetto)

Per la Targa Tenco Album a progetto, che quest’anno ha ottenuto l’ ex aequo tra Note di viaggio - Capitolo 1: venite avanti… e Io credevo. Le canzoni di Gianni Siviero, saranno presenti rispettivamente Guccini, Gabbani e Pagani  per il primo e De Scalzi, Siviero Cinquetti per il secondo. A Mauro Pagani e Mimmo Ferraro, produttori dei due album, sarà consegnata la Targa. 
Marco Castoldi in arte Morgan anche quest’anno farà parte del cast della manifestazione ma in veste prettamente artistica.
Vincenzo Mollica riceverà il Premio Tenco 2020 per l’Operatore Culturale.  

Al cast completo mancano ancora i nomi dei Premi Tenco 2020 ai cantautori (un artista italiano e uno internazionale):  riconoscimento assegnato dal 1974 alla carriera degli artisti che hanno apportato un contributo significativo alla canzone d'autore mondiale. Verranno svelati i prossimi giorni. 

Quest’anno, inoltre, è stato istituito il Premio GrupYorum in omaggio alla omonima band turca impegnata politicamente e socialmente e perseguitata dal regime di Erdogan, che ha proibito loro qualunque concerto e ha incarcerato alcuni dei suoi membri. Tre di questi sono morti dopo quasi un anno di sciopero della fame. È a nome loro e a quello di tutti quei cantautori e musicisti, e sono moltissimi nel mondo, che sono perseguitati dalla dittatura, che è rivolto il Premio. 

Il nuovo report di Freemuse, organizzazione francese che documenta i casi di censura musicale e artistica nel mondo, ad aprile 2020, conta un'analisi approfondita di 711 atti di violazione della libertà artistica nel 2019 in 93 paesi.  

Il Premio GrupYorum sarà consegnato al cantautore e musicista egiziano Ramy Essam.

"Premio Tenco 2020" è organizzato e prodotto dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, Regione Liguria, SIAE, Camera di Commercio Riviere di Liguria, Nuovo Imaie e Unogas. La produzione esecutiva è di Gruppo Eventi con la supervisione per la messa in onda di iCompany. Radio1 Rai è media partner.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium