/ Attualità

Attualità | 26 novembre 2019, 08:39

Storia di un fante-contadino: gli alunni della scuola media Pascoli incontrano la professoressa Squillace

La docente ha partecipato all’incontro con gli studenti per presentare il suo nuovo libro: Ho combattuto anche per te, riguardante la storia del suo bisnonno disperso durante la Prima Guerra Mondiale.

Storia di un fante-contadino: gli alunni della scuola media Pascoli incontrano la professoressa Squillace

Primo appuntamento della rassegna 'Scrittorilandia', organizzato dalla scuola secondaria Pascoli nell’ambito delle attività scolastiche della nuova biblioteca. Gli alunni della 3a C e della 3a B, il giorno 20 novembre, hanno incontrato la professoressa Antonella Squillace, insegnante di scuola media e appassionata di storia.

La docente ha partecipato all’incontro con gli studenti per presentare il suo nuovo libro: Ho combattuto anche per te, riguardante la storia del suo bisnonno disperso durante la Prima Guerra Mondiale. Il libro tratta, in prima persona, di tutti gli orrori della guerra e analizza con pacatezza alcune delle più memorabili tragedie di quei tempi, accompagnando il tutto con una narrazione fluida e attenta ai dettagli. La professoressa è stata anche in grado di spiegare perfettamente a noi  ragazzini di soli 13 anni le condizioni dei soldati italiani durante la guerra: farlo capire a studenti così giovani non è per niente semplice, ma nonostante questo la nostra scrittrice è stata capace di ottenere l’attenzione di tutti.

"Ha ricevuto anche molti complimenti da alcuni rappresentanti del Governo - Alessia Masiello della 3a C - le hanno dimostrato il loro apprezzamento per l’interessamento alla memoria storica, sottolineando come quest’ultima sia fondamentale per capire il passato e affrontare al meglio il futuro. Personalmente trovo che questo libro sia interessante e istruttivo e penso che sia stato veramente un onore partecipare a questo incontro: ho iniziato a leggerlo e già dalle prime pagine ci si sente rapire dal racconto e dai suoi innumerevoli colpi di scena, perciò ve lo consiglio".                                                                                    

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium