/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali Riscaldamento ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

In area vista mare, fornita di tutti i servizi necessari ad una vita sociale; due livelli fuori terra ed un piano...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | giovedì 31 ottobre 2013, 16:09

Continua la 'guerra su internet' per le 'scie chimiche': sequestrati i computer dei fratelli Marcianò

Il provvedimento, eseguito dalla Polizia Postale di Imperia, ha scatenato una serie di commenti anche su Facebook.

Continua la 'guerra' a suon di carte bollate, denunce e querele tra Massimo Della Schiava e Serena Giacomin ed i fratelli Rosario e Antonio Marcianò. Dopo la serie di 'bordate' in relazione alle cosiddette 'scie chimiche' sulle quali i fratelli Marcianò hanno da tempo aperto una vera e propria 'crociata' etichettandole come dannosissime per i cittadini, questa volta sono stati posti sotto sequestro, dalla Polizia Postale di Imperia, i computer in loro uso.

In relazione alla querela di Serena Giacomin e Massimo Della Schiava, infatti, è stato evidenziato che i due gestiscono un canale televisivo ed alcuni blog, all'interno dei quali trattano il fenomeno delle 'scie luminose'. Nel provvedimento che ha portato al sequestro dei computer, viene sottolineato come gli stessi Marcianò diffonderebbero affermazioni gravemente offensive della reputazione dei querelanti e non solo.

Proprio per cercare elementi a conferma di questo, è stata ordinata la perquisizione dell'abitazione degli indagati ed il sequestro dei computer ed eventuale materiale cartaceo. 

(Sotto il provvedimento di sequestro)

Files:
 Provedimento di squestro dei computer (133 kB)

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore