/ Attualità

Attualità | 29 settembre 2022, 17:04

Ai Comuni delle valli Impero e Arroscia 2,6 milioni di euro dal PNRR per le Green Community

La Green Community “Concrete e Verdi: due valli sostenibili” ha lo scopo di creare una comunità che persegue gli obiettivi della sostenibilità in maniera integrata nei diversi campi

Ai Comuni delle valli Impero e Arroscia 2,6 milioni di euro dal PNRR per le Green Community

La Green Community “Concrete e Verdi: due valli sostenibili”, formata dagli otto comuni della Valle Impero (Aurigo, Borgomaro, Caravonica, Cesio, Chiusanico, Chiusavecchia, Lucinasco e Pontedassio) e dall’Unione dei Comuni dell’Alta Valle Arroscia, è l’unico progetto ligure ad aver vinto 2.598.899 euro di finanziamenti dal Dipartimento per gli Affari regionali e le Autonomie, come beneficiaria dell’Avviso pubblico “Green Communities”, nell’ambito del PNRR, Missione 2 – Rivoluzione verde e Transizione ecologica, Componente 1 – Economia circolare e agricoltura sostenibile (M2C1).

Il progetto, voluto e sostenuto dall'Assessorato all'Agricoltura e ai Parchi della Regione Liguria, coinvolge 19 Comuni con Pontedassio capofila. Ha come partner Anci Liguria, che ha svolto un ruolo di regia e coordinamento di tutti gli attori coinvolti, Regione Liguria, che cofinanzia con il 20% il progetto (€ 519.778), la Provincia di Imperia, che contribuisce con € 58.819, la Camera di Commercio Riviere di Liguria, il Parco delle Alpi Liguri.

La Green Community “Concrete e Verdi: due valli sostenibili” ha lo scopo di creare una comunità che persegue gli obiettivi della sostenibilità in maniera integrata nei diversi campi: risorse idriche, filiera forestale, energia rinnovabile, efficienza energetica, mobilità sostenibile, edilizia per una montagna moderna, turismo, agricoltura, attività produttive sostenibili.
In alcuni ambiti sono previste attività infrastrutturali (es. invasi irrigui; impianti a fonte rinnovabile; sentieri) mentre in altri ambiti sono previste azioni diffuse, di pianificazione, animazione, facilitazione, studio (linee guida per i PUC “green”).
La Green Community copre attività con ricadute dirette su un territorio di 338 kmq di estensione ed indirette con un effetto leva sull’intera Provincia di Imperia.

È doveroso evidenziare come la volontà del vicepresidente Alessandro Piana di coinvolgere Regione Liguria in questo progetto abbia consentito di creare le condizioni per un partenariato istituzionale efficace e concreto con azioni progettuali mirate e non effimere – afferma il direttore di Anci Liguria Pierluigi Vinai – il presidente Claudio Scajola ha voluto che ne fosse parte anche la Provincia di imperia, individuando gli obiettivi idrici come pilastro portante dell’azione condivisa. Inoltre, la Provincia parteciperà con un coinvolgimento finanziario derivante da un progetto Interreg Alcotra, programma al quale il presidente sta dedicando notevole attenzione al fine di renderlo concretamente efficace sul territorio”.

"È un progetto capace di dare risposte concrete alle accresciute necessità dei produttori e della preservazione ambientale - commenta il vicepresidente della Regione Liguria Alessandro Piana - considerando ad esempio le risultanze dei nuovi sistemi per l’irrigazione a mitigare i noti problemi di siccità, la disponibilità di prodotti agroalimentari di qualità, di spazi naturali da fruire a piedi o in bicicletta. Investimenti che saranno utili alle aree interne, a una ripartenza consapevole e sostenibile che porterà ossigeno all'intera Liguria nella salvaguardia e promozione assoluta dei valori naturalistici e delle possibilità di espansione integrate".

È un progetto che contiene azioni in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile energetici, ambientali, economici e sociali per una Provincia che guarda al futuro, in grado sempre più di contenere le emergenze, che sa valorizzare il potenziale esistente e creare ricchezza per i territori", sostiene il presidente della Provincia Claudio Scajola.

Il Comune che rappresento è onorato di essere stato scelto come capofila e cercherà di impegnarsi al meglio per poter fare da volano allo sviluppo sostenibile delle due valli – sottolinea il Sindaco di Pontedassio Ilvo Calzia – mi auguro che la Green Community rappresenti il primo passo di una strategia di sviluppo che dovrà essere implementata con ulteriori interventi complementari e aggiuntivi sul territorio per dare un’accelerata allo sviluppo economico delle valli”.

La costituzione della Green Community, figlia di proficue sinergie istituzionali, è un'ottima notizia per l’entroterra imperiese – ribadisce il vicepresidente vicario di Anci Liguria Fabio Natta – i piccoli territori, le aree interne, possono diventare modelli su cui sperimentare strategie ecosostenibili e di contrasto ai cambiamenti climatici, trovando allo stesso tempo la chiave per combattere lo spopolamento e favorire lo sviluppo delle economie locali”.

Credo si debba rimarcare il forte senso di coesione di un territorio che, compatto, ha aderito a una proposta progettuale su un tema così importante come l’energia green – afferma il sindaco di Pieve di Teco Alessandro Alessandri, presidente del Parco delle Alpi Liguri – la creazione di comunità energetiche rinnovabili, producendo una quota di energia che serve al territorio, offrirà un sostegno a cittadini, amministrazioni e aziende, sgravando i costi dell’energia”.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium