/ Attualità

Attualità | 05 agosto 2022, 16:01

Imperia, la ciminiera centrale delle ex Ferriere verrà demolita: arriva l'ok della conferenza dei servizi. La Soprintendenza muove però prescrizioni

La costruzione è sottoposta a vincolo di tutela ed è per questo che l'organo ha richiesto che vengano eseguiti passi precisi prima e dopo l'abbattimento. Rivieracqua, poi raccomanda "la massima attenzione nell'esecuzione dell'intervento"

Imperia, la ciminiera centrale delle ex Ferriere verrà demolita: arriva l'ok della conferenza dei servizi. La Soprintendenza muove però prescrizioni

Arriva l'ok della conferenza dei servizi per l'abbattimento della ciminiera centrale dell'ex Ferriere che, come relazionato dal Comune risulta essere gravemente danneggiata e quindi occorre “ripristinare le condizioni di sicurezza di pubblica incolumità’ delle aree circostanti”. In questa area poi sorgeranno un centro commercialedue ristorantiposti auto e un parco pubblico.

Tutti gli enti interessati hanno reso noti i propri pareri relativi alla demolizione e anche se in alcuni casi non sono stati espressi lo stesso si ritiene quale favorevole in virtù del principio silenzio-assenso. Tra le prescrizioni mosse ci sono quelle messe nero su bianco dalla Soprintendenza che richiede, in quanto la costruzione è sottoposta a vincolo di tutela, alcune accortezze. Pe la Soprintendenza infatti dovranno essere mantenute in opera le strutture di fondazione della ciminiera e la demolizione dovrà comunque garantire la conservazione in elevato di una porzione basamentale della stessa, dove risulta collocata l’apertura di imbocco, ad una altezza da definire e valutare nell’ambito di un progetto da concordare e sottoporre a preventiva autorizzazione della Soprintendenza competente; inoltre dovranno essere documentate le vicende storiche e costruttive che hanno interessato sia il manufatto oggetto di demolizione che le ciminiere laterali, dalle origini fino allo stato attuale, da riportare su pannelli informativi, preventivamente approvati nelle forme e nei contenuti e da collocare nell’area in relazione allo sviluppo del progetto. 

La Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Imperia poi, dopo aver esaminato la documentazione ed i progetti pervenuti, ha evidenziato come sia opportuno che nell’ambito del procedimento in argomento venga coinvolto il competente Istituto Idrografico della Marina Militare di Genova per un preliminare parere di competenza. "Le ciminiere in parola, è scritto, sono incluse all’interno del vigente Portolano, nell’elenco dei punti cospicui della zona di Imperia-Oneglia, funzionali al riconoscimento della costa e all’atterraggio da parte dei naviganti. Pertanto, questo Comando si riserva di esprimere il proprio parere, successivamente all’acquisizione del nulla osta-autorizzazione da parte del predetto Istituto Idrografico". 

Rivieracqua poi, pur dando parere favorevole ha evidenziato che "l'area sulla quale sarà eseguito l'intervento è interessata dalla presenza delle reti acquedotto e fognatura del Comune di Imperia gestite da Rivieracqua. Sebbene i sottoservizi siano interrati, si raccomanda la massima attenzione nell'esecuzione dell'intervento, sia in relazione al sovraccarico del terreno con mezzi di lavoro pesanti, sia in relazione al carico derivante dalla demolizione e dalle derivanti macerie". 

 

 

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium