/ Eventi

Eventi | 26 maggio 2022, 22:09

Grande partecipazione alla terza passeggiata tra i borghi di Pontedassio dell'associazione 'Madonna della Neve per il Cenacolo' (Foto)

Il percorso si è snodato attraverso le mulattiere riaperte dall'associazione dopo due anni di abbandono

Grande partecipazione alla terza passeggiata tra i borghi di Pontedassio dell'associazione 'Madonna della Neve per il Cenacolo' (Foto)

Una bella giornata trascorsa tra natura e storia con temperatura ideale per la terza passeggiata tra i borghi di Pontedassio che era stata inaugurata il 12 maggio 2018 con grande successo. Quest'anno l'associazione 'Madonna della Neve per il Cenacolo' ha organizzato la terza edizione con la compagnia dei 'Girovaganti' provenienti da varie città: il caposquadra Guido di Albenga e la sua dolce metà Marilena, Simonetta anche lei di Albenga, Cesare di Savona, Gino di Alassio, Vittorio e Adeline di Loano, Roberto di Noli, Francine di Rio de Janeiro e infine Hermann dalla Germania ma adesso impiantato a Gavenola nel comune di Borghetto d'Arroscia.
Il percorso si è snodato attraverso le mulattiere riaperte dall'associazione dopo due anni di abbandono. Con simpatia e allegria tra natura e arte in partenza da Pontedassio si incontra il votivo dell'Angelo custode strappato ai rovi e all'edera e benedetto dal nostro Parroco Don Matteo Boschetti durante la seconda passeggiata del 12 maggio 2019.

Il votivo fu costruito dal nonno di Mariangela Abbo di Pontedassio nel 1800 in ringraziamento all'Angelo per avere salvato dopo intense preghiere di tutta la comunità di Pontedassio i ragazzi del paese che avevano ingerito acque inquinate, in preda a una forte febbre e spacciati per il medico curante del paese. Poi direzione il Castello di Bestagno  X, passaggio del ponte San Michele nel bosco di Bestagno, visita della Chiesa dell'Assunta XVII e dell'Oratorio San Giuseppe XVIII a Villa Viani per poi passare dalla torre rossa direzione Villa Guardia in piazza Madonna dei miracoli dove ammirare l'Oratorio San Carlo Borromeo di recente restauro con il suo campanile del XV, la sua meridiana del 1848 e il Cenacolo gruppo ligneo scolpito del XV in esposizione perenne nella chiesa Santuario Madonna della neve.
Al ritorno verso Pontedassio passando dal ponte romano sul rio Agazza costruito nel 1895 si visita la Chiesa San Michele  XVII e poi la Chiesa dedicata a San Sebastiano e San Michele XV ricostruita XVIII.
Nella discesa in mezzo alle case del paese si incontra la Cappella Natta o Madonna della Consolata del 1927, mausoleo voluto dalla famiglia Natta di Ricaldone dove è seppellito il figlio  ventiduenne combattente in guerra nel 1917. Ritorno a Pontedassio con meritato riposo sulla piazza Vittorio Emanuele di Pontedassio.

Dovuti ringraziamenti per la collaborazione a Liliana e Felicita di Villa Viani, Alberto di Villa Guardia e per la pulizia dei sentieri Viviana della proloco di Villa Viani, Alessandro della proloco di Bestagno e i soci dell'Associazione. Madonna della Neve per il Cenacolo Stefano, Paolo, Dimitri, Alessio e Patricia, per le foto Guido e Adeline dei Girovaganti - dichiara Patricia, presidente dell'associazione 'Madonna della Neve per il Cenacolo' - grazie per il vostro lavoro”.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium