/ Attualità

In Breve

lunedì 04 luglio
domenica 03 luglio
sabato 02 luglio

Attualità | 24 maggio 2022, 11:40

Ventimiglia: gli alunni della 'Biancheri' portano al Bosco dei Lecci le loro 'Esplosioni di gioia' (Foto)

Mai più bombe di dolore, ma bombe di pace, realizzate con argilla, terriccio e semi di fiori

Le immagini dal Bosco dei Lecci di Ventimiglia

Le immagini dal Bosco dei Lecci di Ventimiglia

Questa mattina al Bosco dei Lecci di Ventimiglia lungo la ciclovia Pelagos le classi, 3ª, 4ª e 5ª della primaria 'Biancheri', hanno realizzato una incredibile 'idea esplosiva'.
Gli alunni si sono impegnati nella creazione di ordigni detonanti dal potenziale straordinario, aventi un effetto devastante e benefico: mai più bombe di dolore, ma bombe di pace, realizzate con argilla, terriccio e semi di fiori. Un messaggio di pace, libertà e cura per questo mondo afflitto dall'abominio della guerra. Attraverso una lettera gli alunni hanno lanciato l'invito al sindaco che ha prontamente risposto dando il proprio benestare: “Desideriamo il disarmo del cuore, desideriamo esplosioni di gioia. Bombe che non distruggono ma che seminano vita”.

Dialogo, gentilezza, amicizia, rispetto, questi solo alcuni dei punti seguire secondo gli allievi dell'istituto 'Biancheri', solo alcuni degli ingredienti per la ricetta perfetta, per lo scoppio perfetto, l'unico ammesso, il solo consentito, quello che genera il frastuono dell'armonia e della fratellanza.
Il giardino della pace è dedicato a tutta l'umanità, ispirato a Teresa Sarti, esempio di valore e cura per il prossimo. Un messaggio che resterà fra le braccia dei cittadini di Ventimiglia, lanciando sulla città bombe di speranza, che non dividono, non spaventano, non umiliano, non aggrediscono ma che, al contrario, come una carezza diffondono l'idea di far fiorire il nostro giardino, la parte migliore di noi. 

Diego Lombardi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium