/ Eventi

Eventi | 28 gennaio 2022, 07:14

Festival di Sanremo 2022: raffica di tamponi, tutti i positivi sono asintomatici. Gli artisti vengono testati alla porta carraia (Foto e Video)

C'è qualche cantante capriccioso nel fare i tamponi ?: "No, sono tutti rassegnati a doverlo fare, perchè non li fanno solo qui". E Amadeus quanti tamponi ha fatto nelle due edizioni di Festival: "Ne ha fatti tanti come noi e si sottopone regolarmente e serenamente, perchè è giusto farli".

Festival di Sanremo 2022: raffica di tamponi, tutti i positivi sono asintomatici. Gli artisti vengono testati alla porta carraia (Foto e Video)

Circa 200 tamponi al giorno 10 dipendenti di Asl a disposizione della Rai per tutto il giorno e numeri che aumenteranno da domenica, quando il ‘grosso’ di addetti ai lavori e giornalisti arriverà a Sanremo per il Festival.

Anche quest’anno, come nel 2021, abbiamo fatto un giro a quello che alcuni hanno soprannominato il ‘tamponificio’ della kermesse canora matuziana. Un mega tendone con un vero e proprio laboratorio all’interno, che consentirà alla Rai di far entrare all’Ariston e in sala stampa al Casinò solo persone negative al virus che, tra l’altro, dovranno anche essere vaccinate (green pass rafforzato).

Anche quest’anno, come ormai da molti, sarà nuovamente il Dottor Stefano Ferlito a coordinare la parte medica del Teatro Ariston durante il Festival e, ovviamente, anche quella dei tamponi. Due le ‘succursali’ del tendone di piazza Borea d’Olmo, quella al Casinò e anche una ‘volante’, all’ingresso carraio del teatro, in via Roma. Questa servirà quasi esclusivamente per gli artisti che arrivano dalla porta riservata alle auto.

Lì troveranno un medico o un infermiere che farà loro un tampone. Quindi la corsa veloce verso piazza Borea D’Olmo dove, le apparecchiature di terza generazione in tre-quattro minuti danno un responso che viene considerato certo, in particolare per la negatività. Se e quando si trova un positivo, questo viene poi sottoposto al tampone molecolare per il responso definitivo.

Come funzionerà il dispositivo? Tutti quelli che lavoreranno all’interno e i giornalisti accreditati dovranno eseguire un tampone ogni 48 ore e, solo nel momento in cui si risulterà negativi, l’accredito sarà attivato e si potrà entrare per svolgere il proprio lavoro. Quando staranno per scadere le 48 ore l’accreditato riceverà un Sms con il quale verrà invitato ad andare nuovamente a fare il tampone, che se negativo sarà valido per i due giorni successivi.

Fino a ora sono risultati più positivi dello scorso anno ma sono tutti asintomatici, come confermatoci dal Dottor Ferlito, che ci ha anche parlato della sua esperienza all'interno dell'Ariston: "Stiamo lavorando con tamponi antigenici di terzo livello, che garantiscono la massima sicurezza". C'è qualche cantante capriccioso nel fare i tamponi ?: "No, sono tutti rassegnati a doverlo fare, perchè non li fanno solo qui". E Amadeus quanti tamponi ha fatto nelle due edizioni di Festival: "Ne ha fatti tanti come noi e si sottopone regolarmente e serenamente, perchè è giusto farli". 

Sono operativi, a rotazione, circa 10 dipendenti Asl che operano all’esterno del loro orario di lavoro e pagati direttamente dalla Rai. L’ente di Stato, infatti, anche quest’anno vuole fare in modo che tutti gli operatori lavorino in totale sicurezza. Quest’anno sarà più difficile garantirla, visto che (fortunatamente) si prospetta un’edizione più ‘libera’ dello scorso anno e con le varie mutazioni del virus.

I tamponi devono essere eseguiti da tutti, operatori dell’informazione e lavoratori della Rai, a prescindere dal vaccino, anche se sarà comunque obbligatorio il ‘Green pass’ per entrare. Il pubblico non dovrà essere ‘tamponato’ e basterà il tesserino verde rafforzato oltre alla mascherina Ffp2 indossata.

Il servizio dei tamponi terminerà solo il giorno dopo la finale, quando si svolgerà l’ultima conferenza stampa e sono previsti in totale circa 5/6.000 tamponi mentre il costo per la rai, tra test che verranno eseguiti, allestimento delle tende e personale, si aggira intorno ai 100mila euro.

Carlo Alessi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium