ELEZIONI COMUNE DI TAGGIA
 / Politica

Politica | 16 gennaio 2022, 08:34

Perinaldo: dopo il commissariamento duro attacco dell'opposizione "Di Donato pedina di Guglielmi"

"Tutti a Perinaldo sono a conoscenza che la scelta a Sindaco di Di Donato fu proprio di Francesco Guglielmi, prova ne è la dichiarazione sui social durante la campagna elettorale".

Perinaldo: dopo il commissariamento duro attacco dell'opposizione "Di Donato pedina di Guglielmi"

“Avremmo voluto evitare di ritornare sulla questione Di Donato-Guglielmi, ma le ultime dichiarazioni dei due ex amici, ci impongono una attenta riflessione per il futuro del nostro Comune”.

Interviene in questo modo il gruppo consiliare ‘Perinaldo 2.0’, per commentare la situazione del piccolo centro dell’entroterra che sarà commissariato da questa settimana, dopo le dimissioni in massa degli esponenti della maggioranza.

“E’ chiaro a tutti i cittadini di Perinaldo – prosegue il gruppo - che Francesco Guglielmi avesse individuato in Di Donato un pedone, travestito da Re, del suo scacchiere, ma nella realtà il Re è rimasto sempre Guglielmi. Le motivazioni delle dimissioni della quasi totalità della maggioranza sono a dir poco imbarazzanti. Per stessa ammissione di Guglielmi, il suo delfino, l’ex Sindaco Di Donato, non sarebbe stato in grado di proseguire il suo percorso amministrativo, poiché incapace di svolgere un così delicato ruolo. Tutti a Perinaldo sono a conoscenza che la scelta a Sindaco di Di Donato fu proprio di Francesco Guglielmi, prova ne è la dichiarazione sui social durante la campagna elettorale. Difficile pensare che la lunga esperienza amministrativa di Guglielmi non avesse già capito l’inadeguatezza del Di Donato a ricoprire la carica di primo cittadino, al contrario risulta più facile comprendere che la scelta fu fatta per avere un Sindaco di sola rappresentanza, permettendo al Vice Sindaco Francesco Guglielmi di proseguire la sua attività di primo cittadino ombra”.

“Evidentemente Guglielmi – prosegue il gruppo di minoranza - non ha valutato attentamente la sua scelta e la personalità del suo delfino; pensava sicuramente  che il Di Donato, se ne stesse tranquillo, appagato della sua nomina a Sindaco, ma così non è stato. Le divergenze di vedute, le scelte non condivise, hanno deteriorato il rapporto tra il Sindaco Di Donato e il Sindaco ombra Guglielmi, ahimè i   cittadini di Perinaldo lo avevano già   capito l’estate appena passata,  viste le colorite esternazioni pubbliche che entrambi non si sono risparmiati. Di Donato è stato vittima della cocciuta e costante bramosia di potere di Francesco Guglielmi . In questa vicenda , però, c’è solo una vero sconfitto ed è Perinaldo”.

“Invitiamo Francesco Guglielmi – termina ‘Perinaldo 2.0’ - a farsi da parte una volta per tutte. Se vuole dare un servizio al nostro Comune, ben venga, ma da normale cittadino. La sua profonda conoscenza della nostra storia e delle  tradizioni di Perinaldo sarà utile alla comunità e ai nostri turisti, da oggi avrà molto tempo libero, lo impieghi come divulgatore di una lontana e gloriosa storia, lasci a chi ha più competenze la possibilità di scrivere nuove pagine per una radiosa e nuova storia di Perinaldo”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium