/ Attualità

Attualità | 17 novembre 2020, 14:21

Ventimiglia chiede più sicurezza, vertice con il Prefetto in Comune. Scullino: “Se ci sarà un centro di accoglienza non sorgerà in città” (Foto e Video)

L’incontro è servito per fare il punto della situazione e studiare nuove soluzioni al flusso migratorio in città

Le immagini dell'incontro in Comune a Ventimiglia

Le immagini dell'incontro in Comune a Ventimiglia

Ventimiglia non vuole più aspettare e chiede più sicurezza in un momento molto delicato tra emergenza covid, danni del maltempo e un flusso migratorio incontrollato e in continua crescita. Ormai non si contano gli episodi preoccupanti per le strade, specie la sera. 

Questa mattina il Prefetto Alberto Intini ha fatto visita in Comune per fare il punto della situazione con il sindaco Gaetano Scullino e con le forze dell’ordine ogni giorno impegnate sul territorio. Il vertice (chiuso al pubblico e alla stampa) si è svolto all’interno della sala consiliare.

“La cosa più positiva riguarda il protocollo d’intesa, preparato dal Ministero, che è quasi pronto da analizzare con la regione. Si è capito che la nascita di un nuovo centro di transito non sarà a Ventimiglia e, per noi, è un fatto importante. Verranno controllate e monitorate maggiormente le tratte ferroviarie, in particolare per le persone irregolari anche se dovrà esserci particolare attenzione sui regolari, vista la situazione Covid". Lo ha detto il Sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino, al termine dell'incontro di oggi. "I numeri che sono stati esposti ci hanno consegnato una diminuzione dei fatti di cronaca - prosegue - ma dobbiamo lavorare sulla tenuta degli arrivi. Dobbiamo risolvere il problema delle ‘riammissioni’ dalla Francia per le quali, se riguardano persone irregolari, queste devono essere riaccompagnate nei centri da dove provengono. Abbiamo registrato quest’anno 17mila respingimenti e non dimentichiamo il grande lavoro e lo stress a cui sono sottoposte le forze dell’ordine. Ringrazio il Prefetto per l’interesse che ha avuto verso Ventimiglia, dove l’attenzione deve essere mantenuta alta. La percezione di insicurezza nella nostra città c’è - termina il Sindaco - ed è evidente vista la presenza di migranti, quantificata da noi in diverse centinaia, tenuto conto delle diverse zone di Ventimiglia. Non siamo di fronte a un flusso preciso, che varia di giorno in giorno”.

Le dichiarazioni del Prefetto di Imperia, Alberto Intini

Diego Lombardi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium