/ Attualità

Attualità | 10 luglio 2020, 12:49

Ventimiglia: caso dell'illuminazione votiva nei cimiteri, dopo il Tar 'La Fiamma' fa ricorso al Consiglio di Stato

A fine 2018, infatti, il Comune di Ventimiglia aveva denunciato la società di Gemma Zunino per danno erariale.

Ventimiglia: caso dell'illuminazione votiva nei cimiteri, dopo il Tar 'La Fiamma' fa ricorso al Consiglio di Stato

Approda al Consiglio di Stato, dopo il passaggio al Tar della Liguria, il procedimento promosso da parte della società ‘La Fiamma S.a.s.’ ex gestore dei servizi cimiteriale e dell’illuminazione votiva a Ventimiglia.

A fine 2018, infatti, il Comune di Ventimiglia aveva denunciato la società di Gemma Zunino per danno erariale. Secondo quanto evidenziato dal Comune, ‘La Fiamma’ non aveva provveduto a versare l’aggio a valere sulle annualità 2016, 2017 e 2018, ma nemmeno a trasferire al Comune di Ventimiglia gli impianti di illuminazione votiva realizzati, e a trasmettere al Comune di Ventimiglia la documentazione attestante la manutenzione ordinaria degli impianti esistenti in modo da assicurarne il buono stato di conservazione efficienza e funzionalità.

Con un’ordinanza il Comune aveva intimato a fine 2018 la restituzione coattiva di tutti gli impianti di illuminazione votiva alla società ‘La Fiamma’ che, successivamente si era rivolta al Tar ed ora al Consiglio di Stato. Il comune frontaliero sarà difeso dagli Avvocati Daniela e Alessio Anselmi e Andrea Macchiavello, già legali dell’Ente nel giudizio di primo grado.

Carlo Alessi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium