/ Eventi

Eventi | 21 gennaio 2020, 12:07

Sanremo: il Moac 2020 'esce' in piazza Colombo e punta su ecologia e riciclo pensando alla sostenibilità

La manifestazione storica della città dei fiori sarà organizzata ancora da 'Fiere In', che ha ottenuto la proroga di un anno ed approda anche all'aperto con un progetto per il solettone di piazza Colombo

L'inaugurazione dell'anno scorso

L'inaugurazione dell'anno scorso

Il ‘Moac’, la mostra mercato dell’artigianato di Sanremo che da alcuni anni è tornata al Palafiori di corso Garibaldi, vira nuovamente verso una svolta per il suo futuro e proroga per un anno l’organizzazione alla ‘Fiere In’.

La decisione è stata presa dalla Giunta comunale matuziana, per introdurre un discorso innovativo al Moac, legato agli spazi di piazza Colombo che non erano mai stati utilizzati. Lo spunto è arrivato anche dalla decisione di proporre il mega palco per gli eventi durante il Festival e per portare anche ‘fuori’ dal Palafiori, la grande manifestazione che da 51 anni si svolge a Sanremo e da alcuni è tornata in centro.

Per fare ciò verrà allestita una copertura innovativa sul solettone di piazza Colombo, che fungerà da appendice esterna alla manifestazione. “Un modo per svecchiarla – ha confermato l’Assessore Mauro Menozzi – e, per questo, abbiamo deciso di affidare una proroga all’azienda che l’ha organizzata negli ultimi anni2.

La ‘Fiere In’, con regolare bando, si era aggiudicata l’organizzazione del Moac per 3 anni tra il 2017 ed il 2019, con un'offerta pari a 10.050 euro l’anno. Nel 2020, con la 52a edizione della mostra, l'Amministrazione comunale ha deciso ampliare i contenuti e gli spazi, rispetto all'anno 2019, al fine di migliorare il richiamo di pubblico e visitatori. La piazza verrà utilizzata peer finalità specifiche di cultura e ricerca scientifica, integrandosi sempre più strettamente al territorio ed evolvendo da mero spazio espositivo a realtà viva ed interagente con la comunità.

Un’altra novità per il 2020 sarà il tema della manifestazione, ovvero l'ecologia ed il recupero nell'ottica della sostenibilità, potenti fattori di attrazione attraverso la qualità che, guardando anche alla nostra tradizione, è facilmente accostabile alle valenze profonde dell'artigianato. Verranno implementati, in proposito: workshop, conferenze, mostre, concerti, proiezione di documentari e laboratori per bambini sulle tematiche dell'artigianato, offrendo un ulteriore ed importante contributo agli eventi del periodo di agosto, nel pieno della stagione turistica estiva.

Carlo Alessi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium