/ Attualità

Attualità | 04 agosto 2019, 12:11

Turismo: inizia un agosto positivo per la nostra provincia, Berrino "Nel 2020 confermato il raddoppio dei fondi per la promozione" (Video)

"Mi auguro che anche i comuni della provincia di Imperia facciano altrettanto, perché anche la promozione locale ha un suo peso forte per attirare nuovi clienti”.

Turismo: inizia un agosto positivo per la nostra provincia, Berrino "Nel 2020 confermato il raddoppio dei fondi per la promozione" (Video)

I primi 5 mesi dell’anno sono stati positivi, seppur di poco, in tema di arrivi e presenze per la provincia di Imperia, con Diano Marina sopra tutte le altre località che vengono monitorate dalla Regione, seguita da Sanremo e San Bartolomeo al Mare.

Numeri da accogliere positivamente, soprattutto tenuto conto del problema legato al ponte ‘Morandi’ ed alla mareggiata di ottobre, che non hanno garantito una buona pubblicità ai turisti che volevano venire in Liguria. Ma, grazie anche al raddoppio dei fonti da parte della Regione nella promozione ed un maggiore impegno dei singoli comuni, la nostra provincia può registrare un sostanziale ‘pareggio’ dei conti rispetto al 2018, magari sperando di salire un pochino a luglio (mese non ancora contabilizzato) e, soprattutto nell’agosto appena iniziato.

“Ci auguriamo – ha detto Gianni Berrino, Assessore al Turismo della Regione Liguria - che le sensazioni che abbiamo lascino un ‘buon tempo’. In questi giorni inizia il clou dell’estate e possiamo aspettarci buoni numeri, anche se il trend del 2019 è stato rovinato dal mese di maggio tra allerte meteo e le elezioni. A giugno ci siamo ripresi bene ed anche luglio ci consegna numeri positivi. Il tutto condito dai problemi del crollo del ponte ‘Morandi’, insieme alla mareggiata di fine ottobre”.

Berrino ha anche confermato che la Regione ha praticamente già deciso di confermare per il 2020 il planfond di investimenti per la promozione, raddoppiati quest’anno, proprio per far fronte alle negatività del ‘Morandi’ e della mareggiata. “Il raddoppio dei finanziamenti per la promozione sono serviti e, sicuramente, li lasceremo nel 2020. Mi auguro che anche i comuni della provincia di Imperia facciano altrettanto, perché anche la promozione locale ha un suo peso forte per attirare nuovi clienti”.

Nella nostra provincia sono tre le città indicate come ‘rappresentative’ dai dati della Regione, per il turismo. Quella che è andata meglio è sicuramente Diano Marina che ha fatto registrare un +2,51% nelle presenze e +4,09 negli arrivi. In questo caso, quindi, numeri buoni sia per la quantità di turisti che per la loro permanenza. E’ andata molto bene per gli arrivi a gennaio, soprattutto per gli italiani (+20%) ma anche a marzo (+27) ed aprile (+13). Meno bene per gli stranieri che sono calati complessivamente del 6,44% nei primi 5 mesi dell’anno. Ottime performance ad aprile con +10% nelle presenze e 9,46% negli arrivi ma il maltempo di maggio ha colpito con, rispettivamente, -5,8 e -6,44%.

Dati simili al 2018 per Sanremo, che chiude i primi 5 mesi dell’anno a -0,94% nelle presenze ma +2,76% sugli arrivi, a nuova conferma del trend evidenziato prima. Mese di febbraio trainante (con il Festival) che ha visto +3,1% nelle presenze e +16,45 negli arrivi. Buon dato anche da marzo (+3,45 e +4,74%) mentre aprile ha visto in positivo gli arrivi (+6,45%) e negative le presenze (-0,64%). E’ andata male a maggio, ovviamente per il maltempo con presenze ed arrivi negativi (-4,17 e -6,79%). Nella differenziazione tra italiani e stranieri, questi ultimi sono calati vistosamente a gennaio (presenze -5,07% ed arrivi -12,58%) ma sono schizzati a febbraio (+16 e +33%). Andamento altalenante per gli stranieri ad aprile e maggio mentre gli italiani si sono mantenuti sui livelli dello scorso anno.

Terminiamo con San Bartolomeo al Mare che, purtroppo, ci porta un doppio segno negativo, nel consuntivo dei primi 5 mesi con -4,87% nelle presenze e -3,27 negli arrivi. Nella località a Levante della nostra provincia registriamo il vero e proprio crollo degli stranieri con la punta massima a marzo (-50% circa per presenze ed arrivi) ma è andata male anche a gennaio (-30 e -20%) e maggio (-12 e -11%). Un po’ meglio ad aprile (+8,49 e + 10,12%).

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium