/ Politica

Politica | 16 novembre 2018, 19:07

Ritorno del tribunale a Sanremo e Ventimiglia: l'On. Di Muro (Lega) "Strada in salita. Affronterò la questione con il Sottosegretario Morrone"

"Stiamo parlando di una riforma della cosiddetta "geografia giudiziaria" che coinvolge un'analisi di dati e situazioni in tutta Italia, impegno che il nuovo Governo si è già assunto al momento del suo insediamento e che trova rifermento nel "contratto di Governo".

Flavio Di Muro

Flavio Di Muro

"Su questo tema ho già garantito nelle sedi parlamentari tutto il mio impegno e nelle prossime settimane mi recherò al Ministero della Giustizia per affrontare la questione di Sanremo, nonché della sede distaccata di Ventimiglia, con il Sottosegretario Morrone".

L'Onorevole Flavio Di Muro (Lega), interviene sulla possibilità che Sanremo possa tornare ad avere il tribunale, cancellato dalla riforma sulla geografia giudiziaria. In più come sottolinea l'esponente leghista nel medesimo discorso rientrerebbe anche Ventimiglia, all'epoca sede distaccata del tribunale matuziano.

"Fa piacere apprendere dai giornali di questo rinnovato dinamismo dell'amministrazione comunale di Sanremo per riaprire il tribunale. Questa battaglia, che condivido, non deve però essere oggetto della campagna elettorale che vede la città matuziana già in fibrillazione. - analizza Di Muro - Stiamo parlando di una riforma della cosiddetta "geografia giudiziaria" che coinvolge un'analisi di dati e situazioni in tutta Italia, impegno che il nuovo Governo si è già assunto al momento del suo insediamento e che trova rifermento nel "contratto di Governo". 


"Certo, è una strada in salita perché abbiamo in vigore un decreto legislativo, approvato dai precedenti governi sostenuti dal Partito Democratico, che ha soppresso la giurisdizione del tribunale. Certo, è una strada in salita perché l'immobile che ospitava il tribunale è stato venduto dal Comune di Sanremo. Nonostante queste premesse negative, come deputato del territorio, nonché in qualità di Segretario della II Commissione Giustizia della Camera dei Deputati, ritengo utile e doveroso occuparmi con serietà e dedizione della vicenda".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium