/ Eventi

Eventi | 18 luglio 2019, 18:41

Vertice a Roma tra la Rai ed il Sindaco: fissate le date, cambio per 'Sanremo Giovani' ma nuovo progetto in vista per il 2020/2021

In bilico sembra 'Sanremo Young' ma arrivano notizie positive per 'Area Sanremo' e per le collaterali sulle quali Rai Pubblicità vuole investire. Tra una settimana le parti si sentiranno di nuovo mentre il prossimo incontro è fissato per settembre.

Vertice a Roma tra la Rai ed il Sindaco: fissate le date, cambio per 'Sanremo Giovani' ma nuovo progetto in vista per il 2020/2021

Vertice positivo, quello terminato nel tardo pomeriggio di oggi a viale Mazzini, tra la Rai ed il Sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri. Quello di oggi era un incontro che il primo cittadino aveva sollecitato nei giorni scorsi, anche in virtù del ritardo in cui l’ente di Stato si trova nell’organizzazione della manifestazione canora matuziana.

Al vertice, insieme al Sindaco c’erano il Direttore di Rai Uno ed il suo vice oltre ad una serie di dirigenti. Sul tavolo tutte le problematiche legate alle manifestazioni previste nei prossimi mesi, su tutte la kermesse canora di febbraio che, nel 2020 arriverà al suo settantesimo anniversario. Biancheri ha puntato molto, nel corso della riunione, su ‘Sanremo Giovani’ e sulla valorizzazione di ‘Area Sanremo’. Per quanto riguarda l’accademia musicale matuziana sono arrivate ottime notizie da Rai Pubblicità, che dovrebbe anche quest’anno fornire una sponsorizzazione, che garantirebbe la gratuità dell’iscrizione come avvenuto lo scorso anno, con Tim.

Buone nuove anche per il ‘Festival di dicembre’, come era stato ribattezzato lo scorso anno. Biancheri ha confermato come la formula del 2018 sia stata positiva per la città mentre ci sarebbe grande apprezzamento sul ritorno ad una sola serata. La Rai ha confermato che, nel caso di riduzione ad una diretta, ci sarebbe l’impegno a rinforzare decisamente le cosiddette ‘pillole’ che potrebbero andare in prima serata subito dopo il Tg1 e che, oltre a lanciare l’avvicinamento a ‘Sanremo Giovani’ potrebbero fungere da importante vetrina per la città.

Ma, se quest’anno si rimarrà sul classico, ovvero con una serata di ‘Sanremo Giovani’ e le pillole di anticipazione, oggi la Rai ha confermato la propria volontà nel presentare un progetto nuovo, legato ad una trasmissione ed un contenitore per i giovani nel 2020/2021. Proprio per questo Biancheri e la Rai si sono dati appuntamento a fine settembre e, anche in questo caso sono previsti sviluppi interessanti per la promozione di Sanremo.

Spostandoci al Festival vero e proprio è stata intanto decisa la settimana in cui si svolgerà, dal 4 all’8 febbraio, mentre il nome del direttore artistico sarà ufficializzato la prossima settimana. Il nome che continua a circolare con insistenza è quello di Lucio Presta, mentre il presentatore sarà quasi certamente Amadeus, salvo ripensamenti dell’ultima ora. Sempre la prossima settimana dovrebbero arrivare informazioni maggiori su come sarà organizzata la manifestazione.

Dopo l’incontro odierno Biancheri incontrerà nuovamente Rai Pubblicità, sia per parlare della sponsorizzazione di ‘Area Sanremo’ ma anche per un coinvolgimento nelle manifestazioni collaterali che si svolgeranno in città. A breve si vedrà con i dirigenti del settore pubblicitario di viale Mazzini, che vuole potenziare le varie collaterali in città e si parlerà anche della sponsorizzazione di ‘Area Sanremo’.

Mentre per il rinnovo della convenzione con la Rai le parti si sono date appuntamento a dopo il Festival, sembra in bilico ‘Sanremo Young’ del 2020, anche se la trasmissione che venne presentata da Antonella Clerici potrebbe rientrare nel progetto legato ai giovani che la Rai proporrà alla città dei fiori per il 2020/2021. Anche per ‘Sanremo Young’, comunque, Biancheri e la Rai si vedranno a fine settembre per capire il da farsi.

Rientrando da Roma Biancheri è tornato ottimista sul Festival e sulle altre manifestazioni del prossimo anno con la Rai: “Oggi è stato fatto un importante passo avanti – ha detto il Sindaco - ed è stato chiarito che la Rai e Rai Pubblicità vogliono investire molto per far si che il ‘settantesimo’ sia un grande Festival. Siamo molto in ritardo e la mia visita ha voluto manifestare la mia preoccupazione. Ora abbiamo posto le basi ed abbiamo discusso soprattutto di ‘Sanremo Giovani’ ed ‘Area Sanremo’. Sono fiducioso nel lavoro che verrà fatto”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium