/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 15 maggio 2019, 12:40

Imperia: sottoscritto all'Inail il protocollo del progetto "Trasporto a casa la sicurezza" (Foto e video)

L’intesa utilizza le aree di sosta del tratto autostradale dell’Autostrada dei Fiori come veicolo di messaggi visivi volti a promuovere la cultura della sicurezza e a prevenire gli incidenti

Imperia: sottoscritto all'Inail il protocollo del progetto "Trasporto a casa la sicurezza" (Foto e video)

È stato sottoscritto oggi, 15 maggio, alle ore 11.00, in una conferenza stampa presso la sede INAIL di Imperia - viale Matteotti, 167 - il protocollo del progetto “Trasporto a casa la sicurezza”.

In veste di firmatari oltre al Direttore territoriale della sede INAIL di Savona e Imperia, Enrico Lanzone, per il Ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza, Il Dirigente della Sez. Polizia Stradale di Imperia, V.Q. Agg. Gianfranco Crocco, Federico Lenti, Direttore di Tronco Autostrada dei Fiori S.p.A, Beatrice Pramaggiore, dirigente Scolastico I.I.S. Liceo Ling. –Sc. Umane Amoretti e Artistico e Riccardo Littardi, Presidente S.E.I. –C.P.T.

Pensato per gli utenti autostradali, con particolare attenzione agli autotrasportatori, l’intesa utilizza le aree di sosta del tratto autostradale dell’Autostrada dei Fiori come veicolo di messaggi visivi volti a promuovere la cultura della sicurezza e a prevenire gli incidenti. L’accordo mette a sistema le competenze degli Enti firmatari in modo da favorirne la sinergia e il valore aggiunto. In quest’ottica, sarà compito del Compartimento Polizia Stradale “Liguria” Sezione di Imperia fornire le conoscenze su come prevenire e rilevare gli incidenti stradali. Individuare gli spazi idonei a realizzare le opere nonché garantire la realizzazione della cantieristica autostradale è, invece, il ruolo che il protocollo assegna all’Autostrada dei fiori S.p.A. che corrisponderà alla scuola un contributo economico oltre a promuovere l’iniziativa.

L’Istituto d’istruzione superiore Liceo Linguistico – Sc. Umane AMORETTI e ARTISTICO è, invece, incaricato di elaborare i bozzetti, riportare i disegni in dimensioni reali su carta spolvero, riportare i disegni sulle aree murali individuate e definirne i colori. Spetterà, da ultimo, alla scuola edile S.E.I. –C.P.T. imperiese preparare il fondo murale nelle aree di sosta.

L’accordo odierno si inquadra in una cornice che trova le coordinate principali nel Protocollo d’intesa siglato a livello centrale nel novembre 2015 tra l’Istituto Nazionale Assicurazione contro gli infortuni sul Lavoro e il Ministero dell’Interno – Dipartimento di Pubblica Sicurezza. Al centro dell’intesa iniziative sinergiche coerenti con le esigenze del mondo del lavoro e, in particolare, attività in materia di prevenzione e tutela della salute, attraverso materiale comunicativo ed incontri informativi e formativi che innalzino il livello di competenze e di conoscenze dei rischi della strada. A seguire, nel settembre 2017 un ulteriore protocollo traduce a livello Regionale “Liguria” quanto sancito in ambito nazionale confermando il comune impegno a realizzare interventi di formazione/informazione e sensibilizzazione nonché scambi d’informazioni sul fenomeno infortunistico.

Da ultimo, nel marzo 2018, l’accordo tra la Direzione Regionale dell’INAIL e l’Ufficio Scolastico regionale per la Liguria, valorizza l’aspetto formativo dell’apprendimento in situazione lavorativa, promuovendo lo sviluppo delle competenze professionali degli studenti, idonee ad accedere al mondo del lavoro.

La sicurezza stradale – è il commento di Enrico Lanzone- è un asset prioritario nell’attività prevenzionale dell’INAIL ligure. I dati sugli infortuni confermano il valore strategico da assegnare alle iniziative che pongono gli utenti della strada e i giovani, in modo particolare, al centro di una strategia che affida i valori della sicurezza e della legalità a linguaggi innovativi di maggiore efficacia edimpattocomunicativi.

Dello stesso avviso il V.Q. Agg. Dott. Gianfranco Crocco il quale ritiene queste iniziative di prevenzione fondamentali, insieme all’attività di contrasto, per la riduzione del fenomeno dellasinistrosità stradale.

“Cresciamo insieme verso strade più sicure”. Con questa frase Federico Lentiri assume lo spirito di Autostrada dei Fiori con cui ogni iniziativa volta a promuovere la cultura e le pratiche della sicurezza stradale è la benvenuta. Con entusiasmo accogliamo i giovani studenti che si prestano alla realizzazione dei murales e siamo lieti di confrontarci con loro perché prossimi utilizzatori delle nostre strade. Gli autotrasportatori, tra i principalidestinatari del progetto, che al valico autostradale di Ventimiglia transitano quotidianamente rappresentano circa il 55 –60% del traffico pesante e quindi è auspicabile che l’inviare loro messaggi di sicurezza porti benefici concreti con riduzione del rischio incidentale.

Il SEI –CPT – spiega Riccardo Littardi- ha come mission primaria la promozione della cultura della sicurezza a 360° ed,essendo il riferimento per la formazione e la sicurezza sul lavoro in provincia, è sempre attivo e pronto a collaborare con le Istituzioni per rispondere alle esigenze locali. Ritengo che il coinvolgimento dei nostri allievi in questo progetto, che ha come fine quello di sensibilizzare sulla sicurezza stradale, sia una strategia vincente anche in virtù del fatto che saranno proprio loro gli automobilisti di domani.

Confermando i rapporti ormai frequenti e costruttivi con gli entioperanti sul territorio, Beatrice Pramaggiore ,esprime soddisfazione per il coinvolgimento dell’I.I.S. Liceo Ling.–Sc. Umane Amoretti e Artisticoe ne sottolinea il valore civico eformativo. Per gli studenti rappresenta una duplice opportunità; infatti oltre alla possibilità di mettere a disposizione le competenze e la creatività nell’elaborazione dei bozzetti e dei disegni da realizzare sulle aree murali, essi riceveranno una specifica formazione nell’ambito della sicurezza stradale e della legalità.

Partecipare a questo progetto sarà utile anche nello sviluppo delle competenze in tema di “cittadinanza e costituzione” fondamentali per la maturazione di una moderna coscienza civile considerando anche il fatto che da questo anno scolastico saranno oggetto di discussione in sede di colloquio all’esame di stato.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium