/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | 29 aprile 2019, 16:05

Bordighera: a Villa Regina Margherita l'inaugurazione della mostra “Claude Monet, ritorno in Riviera” (Foto e Video)

Taglio del nastro ufficiale dopo l'anteprima di questa mattina

Le immagini dell'inaugurazione

Le immagini dell'inaugurazione

Dopo l'anteprima di questa mattina per stampa e autorità, ha aperto i battenti ufficialmente alle 15.30 la mostra “Claude Monet, ritorno in Riviera” ospitata a Villa Regina Margherita e al Castello dei Doria di Dolceacqua.

Alla presenza del governatore della Regione Liguria Giovanni Toti e dei sindaci Vittorio Ingenito (Bordighera) e Fulvio Gazzola (Dolceacqua) si è tenuto il taglio del nastro che segna l'ufficiale ritorno di Monet nella 'sua' Bordighera.

I festeggiamenti e le cerimonie, però, non sono finite. Questa sera, a Dolceacqua, è prevista l'inaugurazione della sezione ospitata al Castello dei Doria alla quale prenderà parte anche il Principe Alberto II di Monaco.

Dopo 135 anni dal suo soggiorno, tornano a Bordighera e Dolceacqua tre dipinti del grande artista francese nel luogo dove furono realizzati. La mostra, a cura di Aldo Jean Herlaut, è allestita in due sedi: Villa Regina Margherita a Bordighera e Castello Doria di Dolceacqua. Sarà visitabile fino al 31 luglio, con un unico biglietto per entrambe le sedi.
Dopo l’inaugurazione riservata di oggi, da domani, martedì 30 aprile, la mostra sarà aperta tutti i giorni con i seguenti orari: dal 30 aprile al 14 giugno, dalle 10.30 alle 18; dal 15 giugno al 31 luglio, dalle 10.30 alle 19.30. 

Per i residenti di Bordighera e Dolceacqua, per omaggiare questo importante evento e stimolare un’ampia partecipazione, è prevista la “Monet Card”. "Con questa agevolazione, al costo di 9 euro sarà consentito il libero ingresso in entrambe le sedi di mostra per tutta la durata della mostra, oltre ad uno sconto del 10% sul catalogo. Per avere diritto alla card è necessaria presentare in biglietteria un documento d’identità. Info, biglietti e visite guidate sul sito web www.monetinriviera.it" - ricordano gli organizzatori. 

Claude Monet nel 1884 soggiornò per tre mesi nella riviera dei fiori. Qui colse di questa regione gli aspetti più affascinanti e certamente amati dagli impressionisti: la vegetazione, il mare e soprattutto la luce. Fu il viaggio iniziatico di un uomo alla ricerca di sé attraverso la sua arte. Scrisse Monet il 17 gennaio 1884 al suo mercante d’arte Paul Durand-Ruel: “Parto pieno di ardore, ho l’impressione che farò cose meravigliose”. I primi di aprile, stremato dal lavoro, "abbrutito" dal vento e dal sole, mai soddisfatto, Monet fa i bagagli, impacchetta le sue 38 tele realizzate in Riviera, litiga con la dogana, rischia di non riuscire a spedirle e finalmente passa la frontiera, giunge a Mentone dove - non contento - si fermerà 9 giorni e dipingerà altre 11 tele. Il 16 aprile del 1884, infine, riparte per Giverny.

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium