/ Politica

Politica | 19 maggio 2018, 10:37

Vallecrosia: si infiamma la campagna elettorale tra Giordano e Biasi sul parcheggio di lungomare Marconi

“Il parcheggio – evidenzia Giordano - è di proprietà della società immobiliare Gloria, di cui il principale socio Ugo Tasselli, noto imprenditore nel campo dell’edilizia, è il principale sostenitore della Lista dello stesso candidato Armando Biasi".

Vallecrosia: si infiamma la campagna elettorale tra Giordano e Biasi sul parcheggio di lungomare Marconi

Il Sindaco di Vallecrosia, Ferdinando Giordano, candidato alle prossime elezioni Amministrative, risponde ad Armando Biasi, suo avversario nella competizione elettorale, in relazione alle dichiarazioni sul parcheggio di lungomare G. Marconi, lato verso Bordighera, e per la pista ciclabile del lungomare.

“Il parcheggio – evidenzia Giordano - è di proprietà della società immobiliare Gloria, di cui il principale socio Ugo Tasselli, noto imprenditore nel campo dell’edilizia, è il principale sostenitore della Lista dello stesso candidato Armando Biasi. Lista nella quale è candidata la stessa moglie, nonché presidente dell’associazione ‘La mia Città’, sedicente apolitica, ma chiaramente sodale ad Armando Biasi. L’Amministrazione Comunale, da me guidata è riuscita insieme alla Regione a pianificare, progettare e rientrare nell’ambito dei finanziamenti europei per la  realizzazione di un tracciato ciclabile. Siamo consapevoli che l’opera necessita di aggiornamenti rispetto alla progettazione iniziale prendendo in considerazione i suggerimenti dei residenti e degli operatori turistici”.

“Tendiamo a smentire quanto dichiarato dal ‘collaborativo candidato’ Armando Biasi, ‘gentile e cortese verso la cittadinanza, soprattutto nelle ultime settimane’ evidenziando che, dopo dodici anni di uso pubblico e gratuito del parcheggio sterrato, la società immobiliare Gloria, chiuso nell’ottobre scorso dal maggiore azionista ‘così vicino al bene comune’ interdicendone l’uso e rendendo il Lungomare, già con porzione della pista ciclabile aperta al pubblico e con lungomare carrabile, senza possibilità di inversione di marcia. Dopo aver sempre avuto contatti verbali con la società, non sempre proficui, siamo stati costretti a indire incontri con inviti formali con gli amministratori della stessa società a mezzo lettera (il 23 e 28 agosto 2017), rivelatisi peraltro ancora infruttuosi. Il 20 settembre scorso, quindi due settimane prima della chiusura del parcheggio, l’Amministrazione Comunale (lettera di protocollo 11.702),  ha anche formulato una ufficiale proposta di acquisto dell’area, con un corrispettivo determinato a seguito di una valutazione tecnica degli uffici comunali competenti. La società immobiliare, attraverso il Sig. Tasselli, non solo non rispondeva alle richieste (magari neppure negativamente) ma, sempre per il ‘bene comune’, ha provveduto alla chiusura del parcheggio nei primi giorni di ottobre”.

“Oggi il candidato a Sindaco Armando Biasi – termina Giordano - sodale evidentemente alla società immobiliare Gloria, dichiara che, se sarà eletto (perché se non fosse eletto cosa accadrebbe?), il parcheggio ‘miracolosamente’ tornerà nella disponibilità gratuita dell’Amministrazione Comunale da lui guidata ‘con un semplice contatto, cordiale e collaborativo’ con l’amico e sostenitore Ugo Tasselli. Ora, se questo è il ‘bene comune’ del paladino della ‘Città della Famiglia’ viene da pensare di quale famiglia stia parlando? Il terreno della società immobiliare Gloria – conclude ulteriormente Giordano - che ripetiamo non ha mai ritenuto di rispondere alle lettere del Comune, non interesserà più in quanto, in accordo con gli uffici pubblici di riferimento, ha già trovato una soluzione alternativa per la circolazione, che realizzeremo a breve, risolvendo il problema della scarsità dei parcheggi al pari del lato levante del lungomare risolto con la creazione dell’enorme posteggio posto tra Aurelia e Mare collegato con il sottopasso ferroviario che entro giugno sarà aperto al pubblico”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium