/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | martedì 04 giugno 2013, 13:34

Sanremo: il sogno della funivia diventa realtà. Firmato stamani il protocollo di intesa con il comune di Perinaldo

La nuova funivia, se otterrà i finanziamenti comunitari europei, sarà fotovoltaica e collegherà Sanremo - San Romolo e Perinaldo in 45 minuti.

Il sindaco Zoccarato firma il protocollo d'intesa

Il sindaco Zoccarato firma il protocollo d'intesa

Il sogno della funivia potrebbe presto trasformarsi in realtà. Questa mattina è infatti stato siglato in comune a Sanremo un protocollo di intesa tra il sindaco della città dei fiori, Maurizio Zoccarato, e il sindaco di Perinaldo, Francesco Guglielmi.

L'atto sancisce la volontà politica delle due amministrazioni a realizzare questo ambizioso progetto consistente nel collegamento funiviario tra l'abitato di Sanremo, San Romolo e Perinaldo. Quello della funivia è infatti un sogno da sempre rimasto nel cuore dei sanremesi che potrebbe unire mare ed entroterra rilanciando il turismo in un'ottica di sostenibilità ambientale.

La nuova funivia potrebbe infatti essere fotovoltaica. Si tratta di un progetto ambizioso, del costo variabile dai 25 ai 27 milioni di euro, la cui fattibilità dipenderà dall'ottenimento di finanziamenti della Comunità Europea. Proprio questo aspetto 'innovativo' potrebbe consentire di ottenere i fondi pari al 60-70% del costo dell'operazione. Una volta finanziato, il tempo di realizzazione della funivia dovrebbe aggirarsi attorno ai due anni. Pubblicità e bigliettazione dovrebbero poi consentirne la manutenzione.

Secondo le prime indicazioni di massima sul progetto, brevettato e presentato oggi dall'ingegnere genovese Francesco Pizzio, la funivia, dovrebbe essere composta da cabine (tipo ovovia) capaci di ospitare trenta persone con rastrelliere a fianco per il trasporto anche di mountain bike. Il nuovo progetto, prevede inizialmente la partenza dal vecchia stazione del campo golf con direzione San Romolo, in una ventina di minuti, per poi procedere lungo il percorso a Perinaldo, il tutto per un tempo complessivo di circa 45 minuti.

La spiegazione del progetto:

“L'idea è quella di fruire di una fonte di energia rinnovabile in una zona in cui il sole non manca - spiega l'ingegnere Pizzio - L'impianto fotovoltaico sarebbe quindi adatto a questa zona. L'energia elettrica prodotta dalla centrale fluisce direttamente sulla rete e poi la corrente viene prelevata dalla rete stessa . Ad esempio, nel caso di un blackout sulla rete, l'energia della fonte rinnovabile consente alla funivia di funzionare. Si ripercorrerebbe fino a San Romolo la stessa tratta storica installando però piloni nuovi. L'idea del progetto è quella poi di creare in futuro un punto di partenza dalla pista ciclabile”.

Il commento dei Sindaci:

“La funivia San Remo, San Romolo e Perinaldo sarà una realtà che porterà beneficio a tutta la Riviera di Ponente – ha affermato il Sindaco di Sanremo Maurizio Zoccarato - Questo è guardare verso il futuro, è un ritorno al futuro e non al passato. Mi farò carico di far valere il nostro peso politico in Europa al fine di avere un contributo per realizzare quest'opera. Noi abbiamo dei fondi accantonati turistici che derivano dai contratti con la Rai, saranno utilizzati anche quelli se sarà necessario per portare a termine questo sogno che ormai è un progetto”.

“Sarebbe una rivoluzione per tutta la zona, un dolce connubio tra la costa di Sanremo e l'entroterra di Perinaldo che dal punto di vista ambientale è meraviglioso – ha aggiunto il sindaco di Perinaldo, Francesco Guglielmi - Perinaldo vanta l'Osservatorio Astronomico, che ogni settimana conta centinaia di presenze, e la sue qualità enogastronomiche ma anche un ambiente perfetto e non inquinato”.

“Questo consentirebbe un rilancio per San Romolo, ma soprattutto - ha affermato il consigliere comunale Marco Mauro - il collegamento con Perinaldo farebbe ripartire il turismo dei borghi medievali che dal punto di vista culturale sono il turismo del futuro.  Sarebbe la prosecuzione di quel collegamento ideale tra Sanremo e Perinaldo che esiste già in Gian Domenico Cassini, nato a Perinaldo e a cui è intitolato il liceo matuziano”.

Silvia Iuliano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore