/ Eventi

Eventi | 04 aprile 2023, 10:42

Sanremo: l’orchestra di Freddy Colt applaudita insieme a ospiti di rilievo, ‘sold Out’ al Casinò in ricordo di Lelio Luttazzi (Foto)

L’evento è stato finanziato dalla Fondazione Lelio Luttazzi con il supporto logistico del Casinò di Sanremo e al Centro Studi Stan Kenton

Sanremo: l’orchestra di Freddy Colt applaudita insieme a ospiti di rilievo, ‘sold Out’ al Casinò in ricordo di Lelio Luttazzi (Foto)

Sanremo ha tributato, domenica scorsa, la sua riconoscenza ad uno degli artisti più completi ed eleganti dello spettacolo italiano: in occasione del Centenario della nascita è stato infatti ricordato il Maestro Lelio Luttazzi, nato a Trieste nel 1923.

Il Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo era gremito e il folto pubblico ha gratificato con applausi e acclamazioni sia l’orchestra dei Swing Kids diretta dal maestro Freddy Colt sia i diversi ospiti giunti a Sanremo da varie provenienze: da Campobasso l’arrangiatore Antonello Capuano, che si è alternato con Freddy alla direzione d’orchestra, da Lodi il cantante Stefano Torre che ha affiancato la voce stabile dell’orchestra, Serena Suraci, da Roma il presentatore, cantante e pianista Paolo Tagliaferri, e da Asti il solista ospite della band: il maestro Felice Reggio, valente jazzista alla tromba e flicorno.

L’evento è stato finanziato dalla Fondazione Lelio Luttazzi con il supporto logistico del Casinò di Sanremo e al Centro Studi Stan Kenton. Le celebrazioni nazionali del Centenario luttazziano godono del patrocinio del Ministero della Cultura, mentre la tappa sanremese intitolata “100 di questi, Lelio!” è andata sotto l’egida del Sultanato dello Swing, il bizzarro progetto artistico varato più quindici anni fa da Freddy Colt e Stefano Bollani: il celebre pianista e divulgatore televisivo ha infatti inviato un suo video saluto che ha aperto lo spettacolo.

Nel corso del pomeriggio si è tenuta anche una nuova nomina all’interno del Sultanato, con l’investitura da parte del Sultano dello Swing di un nuovo dignitario: il trombettista Reggio, che è da molti anni anche arrangiatore e caporchestra jazz oltreché solista di caratura internazionale, ha ricevuto il titolo di “Sceicco del Flicorno” certificato dal “Passaporto diplomatico” e dall’impozisione del Fez sotto lo sguardo divertito dei due “Giannizzeri” Capuano e Torre nonché del pubblico in sala. Molto apprezzati i cantanti, i solisti dell’orchestra, e particolarmente brillante il conduttore Tagliaferri che, alla maniera di Lelio, ha fatto quasi tutto: suonare, cantare, far divertire con garbate battute.

Le istituzioni della zona non hanno voluto mancare l’appuntamento: per il Comune di Sanremo era presente la Vicesindaco Costanza Pireri, affiancata dal Sindaco di Bajardo Remo Moraglia e da rappresentanze dei comuni di Ospedaletti, Vallecrosia, Perinaldo, oltre ad esponenti di varie associazioni cittadine come la Famija Sanremasca e il Circolo Ligustico, personalità della cultura come lo scrittore Giuseppe Conte. In chiusura la signora Rossana Moretti Luttazzi, moglie del Maestro, ha ringraziato il pubblico sanremese per la calorosa accoglienza di questa iniziativa.

Nella galleria fotografica con gli scatti di Giorgio Amborno sono immortalati alcuni momenti della manifestazione.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium