/ Attualità

Attualità | 23 giugno 2022, 12:35

Esercitazione di Protezione Civile sulla linea ferroviaria Savona-Ventimiglia nella galleria Santo Stefano (Foto)

Le attività non hanno provocato alcuna ripercussione sulla circolazione dei treni

Le immagini dell'esercitazione

Le immagini dell'esercitazione

Un treno regionale proveniente da Ventimiglia e diretto a Savona si ferma cautelativamente all’interno della galleria Santo Stefano per l’urto di un oggetto (un sedile) lanciato sui binari a seguito atto vandalico su un treno precedente.

Il macchinista, sceso dal treno per effettuare le verifica al materiale rotabile durante lo svolgimento delle proprie attività incespica fratturandosi un arto inferiore ed è impossibilitato a muoversi.

Il capotreno dopo aver provveduto a prestare i primi soccorsi al collega effettua la chiamata di emergenza per richiedere l’intervento del soccorso sanitario e contatta la Sala Operativa di Trenitalia per richiedere la sostituzione del macchinista. All’insorgere di episodi di panico da parte dei viaggiatori il capotreno chiede autorizzazione all’esodo per il successivo trasbordo su autobus sostitutivi.

La Sala Operativa di Rete Ferroviaria Italiana provvede anche a richiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco (per posti di comando), della Protezione Civile della Regione Liguria e della Polizia Ferroviaria.

Durante le fasi preparatorie per l’esodo un passeggero viene colto da malore accusando un forte dolore toracico.

Contemporaneamente viene gestito tra la Sala Operativa di FuoriMuro e la Sala Operativa di RFI l’invio a stazione mittente (Ventimiglia) di un treno trasportante merci pericolose (GPL), in transito nelle Gallerie Capo Nero-Capo Verde direzione Genova allo scopo di evitarne la sosta prolungata, in attesa del termine delle operazioni di Soccorso in Galleria Santo Stefano.

È questo lo scenario dell’esercitazione di Protezione Civile che si è svolta questa notte sulla linea ferroviaria Savona-Ventimiglia con la collaborazione della Prefettura di Imperia, Protezione Civile Regione Liguria, Compartimento Polizia Ferroviaria Liguria, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco (questi ultimi per soli posti di comando), la Questura e il Comando Carabinieri di Imperia, la Guardia di Finanza e i Comuni di Taggia e Costarainera e le Imprese ferroviarie Trenitalia Direzione Regionale Liguria e FuoriMuro

Particolare attenzione è stata riservata alla verifica dell’efficacia e della rapidità dell’attivazione delle procedure per la gestione delle emergenze.

L’esercitazione rientra tra quelle previste dal Piano Annuale del Gruppo per monitorare l’efficacia del flusso comunicativo e della catena del coordinamento, nonché la prontezza dell’intervento delle strutture del territorio. Il tutto per migliorare gli standard di sicurezza e la tutela delle persone, delle cose e dell’ambiente.

Obiettivo comune è stato testare il piano di emergenza e soccorso in vigore della Prefettura di Imperia e collaudare sul campo il sistema di intervento tecnico e di assistenza previsto dai protocolli d’intesa stipulati tra il Gruppo FS, Protezione Civile Regionale, NUE 112 e Servizio di Emergenza Sanitaria.

Le attività non hanno provocato alcuna ripercussione sulla circolazione dei treni.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium