/ Cronaca

Cronaca | 21 giugno 2022, 18:30

Task force per reati ambientali a Sanremo: in cinque mesi 750 sanzioni e diverse denunce penali (foto)

Ai trasgressori applicata una sanzione pecuniaria di 500 euro

Task force per reati ambientali a Sanremo: in cinque mesi 750 sanzioni e diverse denunce penali (foto)

Settecentocinquanta accertamenti effettuati per abbandono rifiuti o conferimento fuori dalle normative previste, di cui centocinquanta grazie all’installazione di foto-trappole, nei soli primi cinque mesi dell’anno.  

E’ il corposo bilancio delle sanzioni ambientali effettuate a Sanremo da inizio anno a fine maggio da parte degli organi preposti al controllo coordinato del territorio: Polizia Municipale, ispettori ambientali e Rangers d’Italia

Il controllo ambientale – dichiara il sindaco Alberto Biancheri -è un’attività che portiamo avanti da anni, in modo silenzioso, grazie ad una task-force che abbiamo creato qualche anno fa. Oggi abbiamo deciso di diffondere i dati perché non passi l’idea sbagliata che chi commette questo tipo di illecito rimane impunito. Al contrario, Sanremo è una città con un controllo del territorio molto forte anche sotto il profilo ambientale e settecentocinquanta sanzioni in cinque mesi lo dimostrano. E’ un’attività complessa che richiede appostamenti e videosorveglianza soprattutto in zone periferiche o collinari, e di questo voglio ringraziare Polizia Municipale, ispettori ambientali e Rangers d’Italia per il loro operato su questo fronte".

"Rimane paradossale  dover destinare uomini, tempo e risorse a questa attività quando abbiamo due centri di raccolta gratuita, vari ecopunti sul territorio e un ottimo servizio gratuito di raccolta ingombranti a domicilio: nonostante tutto questo c’è una piccola minoranza che preferisce buttare rifiuti nei boschi o in mezzo alla strada, producendo un danno ambientale ed economico per tutta la collettività. Sappiano, questi incivili, che continueremo serrati nei controlli e nelle sanzioni, che possono prevedere anche la denuncia penale”, sottolinea il primo cittadino.  

Tra le settecentocinquanta rilevazioni effettuate, la maggior parte rientra nella casistica delle violazioni amministrative, con sanzione pecuniaria fino a 500 euro. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium