/ Economia

Economia | 27 ottobre 2021, 10:00

Addestramento cani: come imparare a gestire i comportamenti di Fido

Per imparare a gestire il proprio amico a 4 zampe è molto più utile rivolgersi a degli educatori cinofili: ecco una pratica guida per scegliere al meglio

Addestramento cani: come imparare a gestire i comportamenti di Fido

Sempre più persone al giorno d’oggi si mettono alla ricerca di un corso addestrare il proprio cane, consapevoli del fatto che il proprio amico a 4 zampe ha bisogno di essere educato perché altrimenti sarebbe impossibile correggere alcuni dei suoi comportamenti ed arrivare ad una convivenza serena. Quello che però in molti trascurano è che l’addestramento dei cani vero e proprio spesso non serve proprio a nulla in tal senso. Il suo obiettivo infatti è quello di portare l’animale a specializzarsi in alcune attività complesse, rispondere a comandi ben precisi e poco altro.

In realtà, la figura di cui hanno bisogno la maggior parte delle famiglie oggi è quella dell’educatore cinofilo: professionista ben diverso rispetto all’addestratore. Quando si parla di corsi cinofili dunque è fondamentale fare questa prima distinzione, perché spesso e volentieri addestrare il proprio cane non serve a nulla mentre educarlo risolve tutti i problemi.

       Addestrare il cane non significa educarlo!

È bene sottolineare questo concetto: un corso specifico di addestramento cani non permette di correggere i comportamenti errati di Fido! Per imparare a gestire il proprio amico a 4 zampe è molto più utile rivolgersi a degli educatori cinofili, il cui obiettivo è completamente diverso.

Addestrare un cane può rivelarsi utile se si intende farlo partecipare ad esibizioni, fiere canine, gare e competizioni specifiche. Educarlo, invece, è fondamentale per inserirlo correttamente nel sistema cane-famiglia, comprenderne i comportamenti e correggere quelli errati come per esempio la mancata risposta ai richiami, la tendenza a saltare addosso alle persone, ad abbaiare ripetutamente agli altri cani o a tirare al guinzaglio. Se il cane manifesta questo tipo di atteggiamenti, con un corso di educazione cinofila è possibile imparare a correggerli e convivere dunque con una miglior sintonia.

       Perché l’educazione del cane è fondamentale

Dalle considerazioni che abbiamo appena fatto emerge dunque che se addestrare il proprio amico a 4 zampe è spesso poco utile (a meno che non si intenda farlo partecipare a competizioni o gare specifiche), l’educazione del cane è invece fondamentale, anche per una semplice convivenza.

D’altronde parliamo sempre di animali, che hanno bisogno di essere compresi perché altrimenti non si riuscirà mai ad instaurare con loro un rapporto basato sulla fiducia e sul rispetto reciproco. Non è semplice riuscire ad entrare nella mente di un cane ed è per questo che un educatore cinofilo può rivelarsi una figura importantissima.

      Come comprendere ed educare il proprio cane

Al giorno d’oggi i corsi specializzati nell’educazione dei cani sono parecchi e negli ultimi tempi vengono proposti anche online, sotto forma di video lezioni. Ha senso iscriversi ad un corso di questo tipo? Sicuramente si tratta di un’opzione interessante, decisamente più pratica per coloro che non hanno molto tempo a disposizione e vale la pena prenderla in considerazione perché in fondo, basta poco per imparare ad entrare nella mente del proprio amico a 4 zampe.

I migliori corsi online sono quelli che prevedono anche delle esercitazioni pratiche da effettuare con il proprio cane, in modo da avere un riscontro immediato ed imparare e gestire ogni suo comportamento nella vita reale.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium