/ Politica

Politica | 01 ottobre 2021, 17:11

Sanremo: una petizione di associazioni e partiti di sinistra per dire no alla privatizzazione di 'Casa Serena'

"Nella convinzione che i luoghi di protezione delle fragilità e degli anziani sono un bisogno essenziale che non può essere messo né a profitto né tanto meno impiegato per ripianare bilanci!"

Sanremo: una petizione di associazioni e partiti di sinistra per dire no alla privatizzazione di 'Casa Serena'

Le associazioni Anpi, Attac Imperia, insieme a Rifondazione Comunista, Rete Sanremo Solidale, Sanremo Insieme, Sinistra Italiana e le cittadine e i cittadini che seguono il percorso di convergenza della ‘Società della Cura’, promuovono la campagna ‘Riprendiamoci Casa Serena’, con una raccolta firme rivolta al Consiglio comunale sanremese, per esprimere la contrarietà alla privatizzazione dei servizi sociosanitari territoriali a partire dalla Rsa di Poggio.

La comunità di Sanremo e dell’intera provincia è rimasta scossa dalle vicende di Casa Serena, venduta ad una società privata: “La presa di coscienza – evidenziano le associazioni e i partiti - che durante la pandemia solo l’impegno pubblico è stato in grado di affrontare l’emergenza sanitaria ed economica che ha colpito maggiormente le persone più deboli e anziane, dovrebbe indurre l’Amministrazione comunale di Sanremo a mettere la sicurezza socio-sanitaria come proprio impegno prioritario, per rafforzare nel territorio le strutture e i servizi pubblici, nella convinzione che i luoghi di protezione delle fragilità e degli anziani sono un bisogno essenziale che non può essere messo né a profitto né tanto meno impiegato per ripianare bilanci!"

Chi vorrà sottoscrivere la petizione in forma cartacea potrà farlo nei luoghi che verranno comunicati, ma si può già fare on line cliccando QUI.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium