/ Eventi

Eventi | 01 luglio 2021, 15:24

Festival di Sanremo 2022: Amadeus possibilista su un 'Ter' ma la convenzione è sempre in alto mare?

Il presentatore degli ultimi due Festival ha confermato che potrebbe ripensarci e farne un altro. Ora si attendono risvolti anche sulla convenzione Rai-Comune che, al momento è al 'palo'

Festival di Sanremo 2022: Amadeus possibilista su un 'Ter' ma la convenzione è sempre in alto mare?

Mentre sembrava avvicinarsi prepotentemente la candidatura di Alessandro Cattelan (approdato in Rai da Sky) sembra che possa invece materializzarsi un ‘Amadeus Ter’ per il Festival di Sanremo 2022.

Una possibilità che emerge dalle stesse parole di ‘Ama’ nel corso della presentazione di ‘Arena ‘60’ le due serate evento all’Arena di Verona del prossimo settembre. “E’ sempre un onore e un prestigio fare il Festival, figuriamoci una terza edizione. Però deve essere una kermesse all’altezza e non deve essere inferiore a quella di quest’anno. Il mio rapporto con la Rai, con il Direttore Coletta e il vice Fasulo è splendido”.

Amadeus ha confermato che sta parlando con la Rai per tornare a Sanremo nel 2022: “Solo se sarà un Festival importante, veramente della rinascita, che avremmo già potuto fare quest’anno se non ci fossero stati gli impedimenti del Covid”. Amadeus ha anche confermato che sarà necessario capire cosa faranno i nuovi vertici e se ci saranno uguali vedute per il Festival del prossimo anno. La volontà dei vertici di viale Mazzini è quella di trovare un’intesa prima delle vacanze e non dover rinviare tutto a settembre come due anni fa.

Intanto, almeno per ora, non ci sono novità sul futuro della convenzione (scaduta) tra Rai e Comune di Sanremo. Alcune settimane fa il Sindaco matuziano, nel corso della cerimonia della ‘Giraglia’, aveva confermato che le settimane successive (i 15 giorni appena trascorsi) sarebbero stati decisivi ma, ad oggi non si è parlato di accordi. E, mentre mancano pochi mesi ad ‘Area Sanremo’, non si conosce nemmeno il futuro di ‘Sanremo Giovani’ di dicembre e, men che meno, i prossimi anni di Festival.

Sicuramente il Comune e la Rai vogliono trovare un accordo per poter pianificare le prossime stagioni festivaliere, ma ballano 5 milioni all’anno che viale Mazzini deve sborsare a Sanremo. E, dopo la boutade dell’ente di Stato che aveva chiesto uno ‘sconto’ sulla convenzione per portare la manifestazione estiva promessa nel marzo scorso, forse le parti si sono un po’ raffreddate. Vedremo cosa accadrà nei prossimi giorni, quando potranno esserci schiarite sia per la convenzione che per il nodo Amadeus.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium