/ Attualità

Attualità | 10 giugno 2021, 07:11

Tre giorni in zona bianca in Liguria: nell’estremo ponente il morale è alto e l’imperativo è “ripartire”

Focus sulla situazione economica dell'estremo ponente, dopo lo stop al coprifuoco, con Dario Trucchi e Gianluca Berlusconi per Confcommercio Ventimiglia e Bordighera

Tre giorni in zona bianca in Liguria: nell’estremo ponente il morale è alto e l’imperativo è “ripartire”

Liguria in zona ‘bianca’ da ormai quasi tre giorni, addio al coprifuoco e accesso consentito per il consumo all’interno dei locali. L’aria che si respira, sebbene la mascherina sia ancora obbligatoria, è quella fresca della ripartenza. Inoltre, l’ordinanza del sottosegretario Andrea Costa emanata venerdì scorso, che permette ai francesi vaccinati di raggiungere l’Italia senza dover obbligatoriamente esibire tampone con esito negativo, anche se in un raggio ancora limitato, ha conferito ulteriore energia e, chiaramente, un notevole incremento dei turisti.

Ventimiglia comincia a popolarsi, bar, ristoranti e le altre attività finalmente rivedono i clienti, in grandi quantità. Tuttavia dall’altro lato resta presente la problematica legata ai flussi migratori, particolarmente intensi durante l’ultimo periodo. 

Dario Trucchi (Confcommercio) conferma lo spirito entusiasta che si è già percepito durante la zona ‘gialla’. Fiducioso guarda al futuro sperando che “questo inverno sia fruttuoso e senza chiusure ma racconta l’insicurezza che ancora si percepisce in città manifestando anche l’importanza di aiutare queste persone”. 

Trucchi comunica di aver dialogato spesso con il Questore Pietro Milone, il quale ha rassicurato i commercianti: Ventimiglia resta particolarmente attenzionata dalle forze dell’ordine. Il pensiero è rivolto alla prossima stagione naturalmente con l’auspicio che la situazione di emergenza venga presto risolta per il bene di tutti. 

Anche Bordighera registra l’aumento dei turisti, ristoranti gremiti e attività a pieno regime, lo conferma Gianluca Berlusconi (Confcommercio) sottolineando un quadro fiorente e pieno di aspettative. In attesa dell’apertura dei giardini (lunedì saranno inaugurate anche le nuove aree ai giardini ‘Lowe’), e la consegna prossima di piazza della Stazione, il morale è alto. Inoltre cinque nuove attività sorgeranno nella Città delle Palme, segnale forte e chiaro che l’impetravo è ripartire, sperando di riuscire a sostenere la domanda guardano al fine settimana.

Diego Lombardi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium