/ Attualità

In Breve

venerdì 16 aprile
giovedì 15 aprile

Attualità | 05 marzo 2021, 07:14

Sanremo: qualità del lavoro per i dipendenti pubblici, la giunta dà l’ok al Piano Triennale per le Azioni Positive 21/23

Il Piano serve anche a garantire parità e pari opportunità di genere. In allegato il documento

Sanremo: qualità del lavoro per i dipendenti pubblici, la giunta dà l’ok al Piano Triennale per le Azioni Positive 21/23

Durante l’ultimo riunione di giunta l’amministrazione comunale di Sanremo ha dato l’ok al nuovo Piano Triennale per le Azioni Positive 2021-2022-2023.
L’obiettivo del piano è quello di individuare misure volte alla rimozione degli ostacoli che di fatto impediscono la realizzazione di pari opportunità, dirette a favorire l’occupazione femminile e a realizzare l'uguaglianza sostanziale tra uomini e donne nel lavoro. Le amministrazioni pubbliche sono tenute non solo alla stesura del Piano, ma anche alla sua applicazione pena l’impossibilità di assumere nuovo personale.

Gli obiettivi sono: assicurare, nell’ambito del lavoro pubblico, parità e pari opportunità di genere, eliminando ogni forma di violenza morale psicologica e di discriminazione diretta e indiretta relativa al genere, all’età; ottimizzare la produttività del lavoro pubblico; razionalizzare e rendere efficiente ed efficace l’organizzazione della pubblica amministrazione anche in materia di pari opportunità, contrasto alle discriminazioni e benessere dei lavoratori e lavoratrici.
Sono molti i progetti inerenti il Piano Triennale per le Azioni Positive.

Nel 2021: effettuazione della valutazione periodica da stress lavoro-correlato, comparazione degli esiti ottenuti con quelli delle due rilevazioni precedenti e conseguente aggiornamento del panorama dei bisogni formativi, organizzativi e strutturali presenti; ricognizione dell’uso degli spazi nelle varie sedi di lavoro, anche in considerazione dei protocolli emanati a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid 19 ed elaborazione di proposte migliorative da sottoporre ai tecnici per valutazione di fattibilità, al fine di uniformare la qualità della vita lavorativa ed ottimizzare le risorse sia finanziarie che strumentali; adozione del regolamento del lavoro agile e/o telelavoro, dopo una prima applicazione dovuta all’emergenza epidemiologica da Covid 19; nomina del nuovo Responsabile dei processi di inserimento delle persone con disabilità ex articolo 39-ter del d.lgs. 165/2001 in ragione del previsto inserimento lavorativo, per gli anni 2021 e 2022, ai sensi della L.68/99, di nuovo personale con disabilità.

Nel 2022: verifica ed aggiornamento delle precedenti mappature delle competenze dei dipendenti dei vari settori, ai fini formativi e organizzativi; ideazione di percorsi formativi finalizzati alla crescita continua della qualificazione professionale del personale, con particolare attenzione a quanto emerso dalla consultazione di cui sopra.

Nel 2023: ricerca volta ad individuare buone pratiche intraprese ed adottate da altre Amministrazioni o Enti in materia di pari opportunità, al fine di introdurle nel nostro Ente; analisi preliminare per l’eventuale istituzione di uno sportello d’ascolto presenziato da una figura professionalmente qualificata; predisposizione di una efficace campagna interna di informazione sul piano di azioni positive e delle azioni intraprese.

In allegato il documento del Piano Triennale per le Azioni Positive 21/23

Files:
 Piano triennale azioni positive (109 kB)

Pietro Zampedroni

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium