/ Attualità

Attualità | 08 ottobre 2020, 11:01

Il Principe di Monaco dona un milione di euro ma Ventimiglia dovrà dividerlo anche con gli altri comuni

Nel suo messaggio al Consiglio nazionale, il presidente Valeri ha chiarito che la donazione non è solo per la città di confine ma anche per gli altri comuni della Val Roya colpiti dal maltempo

Il Principe di Monaco dona un milione di euro ma Ventimiglia dovrà dividerlo anche con gli altri comuni

“Un milione di euro ai ‘fratelli italiani’ per i danni causati dal maltempo”: l’annuncio del Presidente del Consiglio nazionale di Monaco, Stephane Valeri, conferma la donazione del Principe Alberto di 4 milioni, che verranno suddivisi tra le zone colpite dall’alluvione.

Verranno ripartiti tra le valli della Vesubie, della Tinèe e del Roya ma anche tra le zone italiane al confine. Il milione di euro previsto per l’Italia non andrà interamente al comune di Ventimiglia ma dovrà essere suddiviso con gli altri, colpiti dalla furia del maltempo. Ovviamente la città di confine otterrà la porzione maggiore ma gli aiuti monegaschi dovranno andare anche ad Airole, Olivetta San Michele, Dolceacqua e dove servirà intervenire.

Una cifra comunque, importante, anche se fosse 600/700mila euro per Ventimiglia ma lo sarà allo stesso modo per i due centri dell’entroterra che fungono da ultimo avamposto prima del confine con la Francia e con quella porzione di valle che è talmente devastata che, in alcuni punti non c’è più.

La solidarietà del Principato di Monaco, sicuramente uno stato ricco ma sempre attento ai suoi ‘vicini’, è stata subito notata dagli amministratori locali, che non hanno mancato di ringraziare direttamente il Principe ed il Consiglio nazionale.

Intanto Roberto Parodi, segretario dei Frontalieri Autonomi Intemeli, ha rappresentato il pensiero di tutti i lavoratori e non solo: "Questa mattina ho scritto alla chef della segreteria particolare di S.A.S. Alberto II Principe di Monaco chiedendo di trasmettere una lettera di ringraziamento a Sua Altezza Serenissima a nome di tutti i frontalieri. La risposta è arrivata celere e sarà trasmessa al Principe al suo rientro".

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium