/ Eventi

Eventi | 24 settembre 2020, 12:01

Imperia, salta l'edizione 2021 della Cmp Trail, Bellotti: "Non ci sono le condizioni di sicurezza"

Il motivo dell’annullamento è quello che tristemente segna il rinvio di molte manifestazioni, che siano sportive, culturali o comunque eventi che richiamano grande partecipazione

Imperia, salta l'edizione 2021 della Cmp Trail, Bellotti: "Non ci sono le condizioni di sicurezza"

Salta l’edizione 2021 della Cmp trail Imperia, la corsa podistica imperiese che nelle prime tre edizioni svolte ha fatto registrare un grande successo di partecipanti. Il motivo dell’annullamento è quello che tristemente segna il rinvio di molte manifestazioni, che siano sportive, culturali o comunque eventi che richiamano grande partecipazione. Non sarebbe stato infatti possibile per gli organizzatori della Cmp Trail, garantire la necessaria sicurezza, come spiega Alessandro Bellotti, uno dei responsabili dell’evento in una mail inviata ieri sera ai principali sponsor.

Dopo lunghe riflessioni e attese abbiamo deciso di fermarci per la prossima edizione del CMP TRAIL IMPERIA (2021). Abbiamo deciso di dare il tempo a tutti noi di superare questo momento difficile e incerto. E abbiamo deciso che tra l’ostinazione e la sicurezza scegliamo la Vostra sicurezza, tutela e tranquillità. Come tutti sapete questo evento è nato e cresciuto per valorizzare lo sport, il nostro territorio, la comunità e le nostre aziende! Non è mai stato concepito con fini di lucro e tale rimane. Ci vediamo a gennaio 2022 per un’edizione ancora più ricca e baciata dal sole!”.

Non c’erano le condizioni – ha ribadito Bellotti a Imperia News - perché esiste un fattore sicurezza, che per noi è al primo posto, si può decidere di andare avanti lo stesso, ma non è il nostro caso. L’evento si sarebbe potuto svolgere, ma senza docce, senza dare da mangiare, senza fornire l’accoglienza, insomma senza quello che caratterizza la manifestazione e lo differenzia da una semplice gara”.

Cmp Trail – continua – è certamente un evento sportivo, ma è pensato per i turisti in un momento dell’anno in cui a Imperia ne vengono meno, ma inoltre, le gare ‘walk’ e ‘mini trail’, dedicate agli amatori e ai più piccoli, sono nate per fare unione all’interno della nostra comunità. Togliendo tutto questo sarebbe rimasta una gara per professionisti e sarebbe venuto meno lo spirito, con l’incognita che una possibile impennata dei contagi avrebbe comunque reso vano lo sforzo per organizzare una gara che forse a gennaio non sarebbe stato comunque possibile realizzare”.

L’arrivederci è quindi al 2022 con una novità importante: “Sarebbe stata la novità di quest’anno, ovvero la 60 km, una gara che avrebbe visto i partecipanti affrontare il pizzo d’Evigno e il monte Faudo, e che avrebbe attirato professionisti da diverse parti del mondo, come del resto è avvenuto già lo scorso anno per la ‘long’ da 30 km”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium