/ Attualità

Attualità | 20 luglio 2020, 19:00

A Triora ha aperto "La loggia della strega", la tradizione e il territorio si incontrano alle porte del centro storico

Quando in un paesino dell'entroterra apre una nuova attività è sempre un momento prezioso. Vuol dire che la comunità è viva. Jessica e Alessio hanno creduto in Triora.

A Triora ha aperto "La loggia della strega", la tradizione e il territorio si incontrano alle porte del centro storico

Quando in un paesino dell'entroterra apre una nuova attività è sempre un momento prezioso. Vuol dire che la comunità è viva. Jessica e Alessio hanno creduto in Triora e nel weekend hanno aperto la loro osteria,'La Loggia della strega'. 

Un locale famigliare che propone una cucina del territorio, nato dalla passione di questa giovane coppia per il mondo della ristorazione. Loro sono molto conosciuti nella zona della Valle Argentina e in particolare nel paese delle streghe dove fino a qualche tempo fa gestivano il Bar Ricicì, nella piazza della Collegiata a Triora dove avevano iniziato a proporre le loro creazioni in cucina e con il passare del tempo hanno affinato la loro passione, avvicinandosi anche al mondo della ristorazione, curando alcuni catering per matrimoni. 

Il percorso che ha portato a La Loggia della Strega era nato prima del Covid. Poi, è arrivato il lockdown e il traguardo si era allontanato fino a sabato quando Jessica e Alessio hanno aperto le porte del loro sogno, invitando le persone più vicine a un brindisi, nel rispetto delle misure precauzionali anticovid.

Lavorare e vivere nell'entroterra non era facile prima del Covid figuriamoci ora con la crisi economica e le numerose restrizioni imposte ai locali di ristorazione. Grazie al coraggio di Jessica e Alessio, è stato recuperato un edificio che insiste su una delle porte di ingresso al caratteristico centro storico di questo borgo in via San Bernardino, sulla strada principale. 

All'esterno, elementi di ardesia e all'interno legno e pietra. Nel locale, il gusto per la tradizione ha prevalso con vecchi mobili restaurati e portati a nuova vita, luci calde e alle pareti tanti oggetti di un tempo che non c'è più. Un arredamento scelto con gusto e amore, elementi che tornano nel sorriso dei due padroni di casa, il miglior biglietto da visita quando si entra in questa osteria. Questa nuova apertura contribuirà a migliorare l'offerta turistica di Triora, borgo che grazie alla sua storia è conosciuto a livello mondiale come paese delle streghe.

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium