/ Attualità

Attualità | 10 luglio 2020, 16:18

Colpo di scena il Comune di Taggia vuole comprare il cantiere da Park24: una via d'uscita per l'incompiuta di Arma con l'aiuto di Regione Liguria (Foto e Video)

L'amministrazione comunale del sindaco Mario Conio ha trovato una soluzione per acquisire il cantiere del posteggio.

Colpo di scena il Comune di Taggia vuole comprare il cantiere da Park24: una via d'uscita per l'incompiuta di Arma con l'aiuto di Regione Liguria (Foto e Video)

L'amministrazione comunale punta ad acquisire il cantiere sotto l'ex stazione di Arma di Taggia e mettere la parola fine su questa incompiuta. Il sindaco Mario Conio e la sua giunta, hanno avviato ufficialmente l'iter procedurale finalizzato a terminare l'opera ferma da tanti anni nel cuore di Arma. Un processo che non sarà immediato e che si avvarrà dell'intervento di Regione Liguria.  

Ammonta a 1 milione e 500mila euro il finanziamento di Regione Liguria dal Fondo Strategico per consentire al Comune di Taggia. Oggi il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti insieme al sindaco Mario Conio e agli assessori all’Urbanistica Marco Scajola, al Turismo Gianni Berrino e alla Sanità Sonia Viale ha effettuato un sopralluogo in vista del completo recupero dell’opera, incompiuta da oltre 10 anni nel centro di Taggia.

GLI INTERVENTI DI GIOVANNI TOTI E MARIO CONIO

“Questo intervento – spiega il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – si inserisce in uno stanziamento complessivo su tutto il territorio ligure di quasi 16 milioni di euro dal Fondo Strategico per consentire la realizzazione di interventi attesi da tempo dalla cittadinanza e dagli amministratori locali. Di quei fondi, più della metà sono destinati al ponente ligure. Qui a Taggia insieme al sindaco Conio manteniamo una promessa che avevamo fatto con il sindaco – prosegue Toti – avviando quel percorso di definitivo recupero di questa struttura, da troppo tempo abbandonata al degrado. Il sindaco ha trovato una soluzione che richiedeva un finanziamento e non l’abbiamo inserito: con il cofinanziamento e con gli accordi raggiunti si potrà iniziare a mettere mano a questo cantiere per restituire quest’area alla città. Da levante a ponente, pezzo dopo pezzo, stiamo realizzando tante cose lasciate incompiute e stiamo rammendando, come ha detto l’architetto Piano, il nostro territorio, rendendolo più bello, sicuro e fruibile”.

Il parcheggio nel cuore di Arma di Taggia è un'incompiuta sotto gli occhi di tutti. Il cantiere è fermo da 10 anni e ciclicamente residenti, turisti e i famosi promissari acquirenti dei box auto pagati e mai realizzati hanno reclamato l'urgenza di arrivare ad una risoluzione del problema. Un ritardo non dovuto all'amministrazione comunale in quanto scheletro del cantiere appartiene ad un privato, per questo il Comune non è mai potuto intervenire direttamente.

L'area di lavoro sotto l'ex stazione ferroviaria armese versa da tempo in pessime condizioni a causa dell'acqua stagnante che regolarmente si accumula nei piani più bassi della struttura. Nel novembre scorso, nell'ambito dell'esercitazione Vardirex, il 32° reggimento genio guastatori di Fossano insieme alla protezione civile, con l'ausilio di diverse idrovore avevano liberato il piano allagato. 

I termini dell'operazione sono al centro di un sopralluogo che sul cantiere, alla presenza del sindaco Mario Conio e del presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti. Per terminare il cantiere 'Ex-Millenium', il Comune dovrà acquisire l'area di lavoro e per farlo il primo cittadino tabiese ha firmato due delibere di giunta per dare corpo a questa intenzione, manifestando la volontà di voler procedere seguendo come traccia la progettazione presentata da Park24 srl, cui potrebbero aggiungersi eventuali modifiche. 

Gli ultimi atti formali di questo cantiere risalgono al 2016 quando Park 24, presentò a febbraio richiesta per ottenere il permesso di costruire e un progetto. Poi, a giugno dello stesso anno, la Conferenza dei servizi approvò il progetto. 

A quel punto lo stop all'iter. Secondo quanto precisato dal Comune, non vennero formalizzati gli adempimenti necessari per il rilascio del titolo abilitativo (la convenzione urbanistica, il deposito di una polizza fideiussoria a garanzia degli obblighi assunti). Per questo motivo oggi il cantiere è ancora fermo. 

Il progetto di fattibilità dell’operazione salvataggio avviata dall'amministrazione Conio è stato seguito dai tecnici del comune e prevede una spesa complessiva di 4milioni e 800mila. Per riuscire nell’impresa il Comune dovrà ottenere prima di tutto il finanziamento da Regione Liguria, sfruttando il Fondo Strategico 2020, finalizzato all’acquisizione delle aree e al completamento del parcheggio interrato. Formalizzato questo passaggio, quindi con il finanziamento ottenuto, il Comune procederà a reperire le risorse per finanziare l’impegno di spesa per la progettazione definitiva ed esecutiva dell’opera. 

Per arrivare al completamento dell'opera il Comune dovrà probabilmente accendere un mutuo. Il completamento del parcheggio sotto la stazione ha un'indubbia valenza pubblica, con un ritorno di immagine per Arma di Taggia strategico per gli anni a venire. Di contro, l'accensione di un nuovo mutuo costringerà l'amministrazione a dover rinviare altri eventuali progetti minori. In questo caso, i benefici appaiono maggiori delle incognite. 

Stefano Michero

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium