/ Eventi

Eventi | 01 luglio 2020, 14:32

Taggia: con il M° Silvano Rodi, questa sera al via la rassegna 'Frequenze 20.0'

Si tratta del primo appuntamento del Festival internazionale di musica classica con la direzione artistica del M° Giorgio Revelli

Taggia: con il M° Silvano Rodi, questa sera al via la rassegna 'Frequenze 20.0'

Questa sera, alle alle ore 21, presso l’Oratorio di S.s. Sebastiano e Fabiano in Taggia il primo appuntamento del Festival internazionale di musica classica 'Frequenze 20.0' sotto la direzione artistica del M° Giorgio Revelli. In programma il concerto d’organo del M° Silvano Rodi, organista titolare della chiesa di Santa Devota a Montecarlo.

"Il programma - spiega Revelli - è stato interamente dedicato alle potenzialità sonore dell’organo Lingiardi 1853 dell’Oratorio di S.s. Sebastiano e Fabiano recentemente restaurato dalla ditta d’organi Daniele Giani ed inaugurato nella primavera del 2019.

L’evento sarà trasmesso anche in diretta streaming sulla pagina facebook @frequenze20.0.

Si potranno ascoltare musiche Morandi, Moretti, Gherardeschi, Petrali. Diplomato in Clavicembalo, Organo e Composizione organistica al Conservatorio " N. Paganini" di Genova, sotto la guida di Alda Bellasich-Ghersi e Attilio Baronti. Nel 1986 ha ottenuto al "Conservatoire National Regional Pierre Cochereau" di Nizza (Francia), il "Premier Prix d’Orgue", specializzandosi con Renè Saorgin nell'interpretazione della musica barocca francese. Ha seguito corsi di perfezionamento con Daniel Roth e Gaston Litaize a Cremona, con Louis Gonzales Uriol e Luigi Ferdinando Tagliavini all'Accademia di Musica per Organo di Pistoia e con Reinhard Jaud all’Accademia musicale di Tortona.

In qualità di cembalista ed organista, fa parte del 'Collegium Musicum Alpazur', un ensemble che si dedica all'interpretazione della musica antica attraverso l'utilizzo di strumenti originali o copie d'epoca; dal 2007 è direttore artistico del festival d'arte barocca 'Les Baroquiales' di Sospel.

Un sentito grazie va alla Confraternita del Gonfalone per la preziosa e generosa collaborazione.

Proprio a causa delle restrizioni dovute a covid 19 l’organizzazione suggerisce di raggiungere il luogo del concerto in anticipo per poter assicurare le distanze di sicurezza ed il posto a sedere.

L’iniziativa nasce in collaborazione con l’Ufficio Cultura del Comune di Taggia, grazie soprattutto alla sensibilità dell’amministrazione comunale ed in particolar modo della Presidente del Consiglio Comunale di Taggia Laura Cane.

In un momento di post isolamento dovuto alle ben note causate dalla pandemia di Covid 19 è sembrato opportuno e necessario strutturare una proposta culturale che si rivolga non solo come offerta turistica, ma soprattutto verso la cittadinanza tutta, che ha subito forti limitazioni e con le quali si dovrà convivere a lungo". 

C.S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium