/ Cronaca

Cronaca | 30 maggio 2020, 15:33

Sanremo, divieto di dimora in tutta la provincia per il pusher arrestato ieri dai Carabinieri

Lo ha deciso il gip all'esito della direttissima. Il 22enne algerino è stato trovato in possesso di 5 grammi di eroina e nella abitazione i militari hanno sequestrato 400 euro in contanti ritenuti i proventi dello spaccio

Sanremo, divieto di dimora in tutta la provincia per il pusher arrestato ieri dai Carabinieri

Con la riapertura delle attività commerciali e con la maggior mobilità consentita ai cittadini, i Carabinieri della compagnia di Sanremo hanno ulteriormente intensificato i servizi di controllo del territorio, anche con l’impiego di unità in abiti civili dedicate al contrasto dei reati che destano maggior allarme sociale. In questo contesto, i militari della sezione operativa, coordinati dal tenente Sebastiano Meloni, hanno focalizzato l’attenzione sui luoghi della città dove sono stati già registrati episodi di spaccio, concentrandosi nel centro storico della “Pigna”: lì, nel pomeriggio di ieri, come anticipato dalla nostra testata, hanno arrestato in flagranza un algerino 22enne, senza fissa dimora, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Il pusher, già noto alle forze dell’ordine, è stato notato in via Costanzo intento a parlare al cellulare seduto su un motorino parcheggiato: alla vista dei militari è parso molto agitato. Non solo. L’uomo si è chiuso nel più totale silenzio, rifiutando inizialmente anche di declinare le proprie generalità. La circostanza ha insospettito ulteriormente i militari i  quali, conoscendo i metodi di occultamento della droga usati dagli spacciatori, hanno proceduto a perquisizione. Il maghrebino, a quel punto, ha espulso dalla bocca un involucro contenente circa 5 grammi di eroina. La ricerca di altro stupefacente e di cose pertinenti al reato è stata estesa anche all’abitazione, dove sono stati rinvenuti e sequestrati 400 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Condotto in caserma, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto: è stato sottoposto nella mattinata al rito direttissimo, a seguito del quale è stata disposta la misura del divieto di dimora nella provincia di Imperia.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium