/ Attualità

Attualità | 01 agosto 2019, 14:33

Firmato accordo per scambio culturale tra Dolceacqua ed il Villaggio Russo di Vyatskoye

"In virtù dell’accordo sottoscritto, il prossimo anno inizieremo a proporre qui da noi alcuni loro eventi culturali"

Firmato accordo per scambio culturale tra Dolceacqua ed il Villaggio Russo di Vyatskoye

Alcuni rappresentanti dell’amministrazione comunale di Dolceacqua sono stati ospitati in questi giorni presso il Villaggio di Vyatskoye, nella regione di Yaroslav (denominata anche l’Anello d’Oro di Russia), per sottoscrivere un accordo di scambio culturale tra le due comunità.

Vyatskoye è situato 330 KM a nord di Mosca e, pur essendo un piccolo villaggio di soli 1.000 abitanti, può vantare un flusso turistico di circa 300.000 persone anno. È stato inoltre premiato dal presidente Putin come il più bel villaggio della Russia. La rinascita di questa comunità è dovuta al magnate Oleg Zharov, che, innamoratosi del luogo, in 8 anni ne ha ricostruito una buona parte realizzando due alberghi, due ristoranti e ben 12 piccoli Musei (che danno lavoro a circa 130 persone), oltre a diverse abitazioni, oggi acquistate da personaggi famosi del mondo della cultura e dello spettacolo Russi.

L’accordo, sottoscritto in presenza della stampa e della televisione locale e nazionale russa, prevede una serie di scambi culturali. Il comune di Dolceacqua ha però voluto cogliere l’occasione per offrire ai presenti un rinfresco a base di prodotti tipici del territorio (tra cui il Rossese di Dolceacqua, l’Olio Extravergine di Oliva Taggiasca ed i suoi derivati), i quali hanno riscosso un notevole successo. Questo ha permesso di inserire nei futuri incontri una discussione sulla possibilità di commercializzazione questi prodotti.

“Siamo stati accolti molto calorosamente – dicono gli amministratori appena tornati –. Il Villaggio è molto bello e questa creazione di 'musei diffusi' è un’ottima iniziativa e crea posti di lavoro. Si tratta ovviamente di un’economia diversa dalla nostra e da quella delle grandi città russe, ma si percepisce un forte potenziale di crescita.
Risulta evidente che il nostro obiettivo è quello di aprire canali di promozione non solo per Dolceacqua ma anche per il territorio circostante, infatti abbiamo avuto l’opportunità di parlare della convenzione InRiviera. In virtù dell’accordo sottoscritto, il prossimo anno inizieremo a proporre qui da noi alcuni loro eventi culturali; tuttavia, con la loro visita, che avverrà probabilmente a fine agosto, si aprirà anche un confronto su un’eventuale importazione dei nostri prodotti, che sono stati molto apprezzati".

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium