/ Eventi

Eventi | 08 marzo 2019, 09:59

Sanremo: grande successo per la terza giornata del Festival della Cucina con i Fiori a Villa Ormond (Foto)

“Siamo molto contenti del successo complessivo della manifestazione – spiega il giornalista Claudio Porchia ideatore della manifestazione – abbiamo legato floricoltura e gastronomia e promosso le eccellenze del nostro territorio.

Sanremo: grande successo per la terza giornata del Festival della Cucina con i Fiori a Villa Ormond (Foto)

Si è chiusa fra gli applausi di un pubblico sempre più numeroso ed entusiasta anche la terza giornata del primo Festival della Cucina con i Fiori, ospitato nell’ambito della manifestazione Villa Ormond in Fiore. Un successo coronato anche dal servizio trasmesso ieri durante la trasmissione la “Vita in diretta” di Rai Uno.

Il programma della terza giornata ha registrato un’apprezzatissima dimostrazione floreale di Paola Zattera Dagnino, insegnante, dimostratrice e giudice internazionale dell'EDFA di Genova seguita dalla presentazione del progetto Antea a cura di Crea Sanremo e con la presenza di Lorenzo Picchi, responsabile marketing dell’azienda Carmazzi di Viareggio a conferma dell’interesse e del carattere nazionale della manifestazione. 

Gli  show cooking di Rosa D’Agostino del ristorante Gin di Castelbianco e Cinzia Chiappori dell’Osteria del Tempo Stretto di Albenga hanno chiuso questa edizione da record. Il pubblico ha potuto assaggiare due tipi di maionese, una classica ed una vegana, aromatizzate con fiori diversi: la prima con la viola, la seconda con begonia e nasturzio. 

I fiori delle degustazioni sono stati offerti dall’azienda Raverabio di Albenga e accompagnate da vini spumanti Acquesi della cantina Cuvage di Acqui Terme. L’evento è stato promosso da Fondazione Villa Ormond, Garden Club Sanremo, Associazione Ristoranti Tavolozza, AIFB – Tre Civette sul comò foodblog, Edizioni Zem Vallecrosia e Crea Sanremo.

“Siamo molto contenti del successo complessivo della manifestazione – spiega il giornalista Claudio Porchia ideatore della manifestazione – abbiamo legato floricoltura e gastronomia e promosso le eccellenze del nostro territorio. Cultura e informazione scientifica, storia e divertimento, non solo degustazione, sono questi i segreti del successo di questa manifestazione, che grazie anche all’attenzione e sensibilità dei media locali e nazionali, è cresciuta molto oltre i confini locali e con presenze e richieste di partecipazione e di collaborazioni anche da altre regioni e dalla vicina Francia. 

Sanremo e il ponente ligure hanno mostrato una bella immagine, valorizzando quella che può definirsi come una vera e proprio scuola di chef del territorio, che usano i fiori nelle loro preparazioni. La cucina con i fiori, utilizzati come ingredienti del piatto e non come abbellimento o ornamento, ha avuto un testimonial straordinario in Libereso Guglielmi, che per oltre 20 anni si è dedicato alla promozione dell’utilizzo dei fiori e delle erbe spontanee. 

Il crescente interesse per i fiori in cucina ha premiato Sanremo e in particolare Villa Ormond, che si è confermata la capitale di questo settore della ristorazione. Ad aprile, al Forte di Santa Tecla, durante la manifestazione promossa in ricordo di Libereso ci saranno altre occasioni di incontri di approfondimento, laboratori e degustazioni su questo tema e da domani cominceremo al lavorare per far crescere la manifestazione in una dimensione internazionale”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium