/ Politica

Politica | 23 agosto 2018, 10:55

Vallecrosia: la minoranza replica duramente al sindaco, "O la pensi come lui o stai sbagliando!"

Tutto è nato dal botta e risposta tra l'ex assessore Paolino ed il sindaco Armando Biasi.

Vallecrosia: la minoranza replica duramente al sindaco, "O la pensi come lui o stai sbagliando!"

"Pensi ai suoi 'sussurratori' esterni che lo accompagnano e lo seguono già dalla campagna elettorale".

La minoranza risponde al Sindaco Biasi nella discussione interente alle accuse lanciate dall'ex assessore Paolino. "Esprimiamo un semplice concetto che siamo sicuri anche il Sindaco sarà in grado di comprendere con facilità. Noi non abbiamo avuto la fortuna di avere 7 mesi di formazione come i suoi candidati, ma  siccome l’esperienza l'abbiamo fatta sul campo a differenza sua e loro non abbiamo certo bisogno né di ispiratori né tantomeno di Guru ma bensì di buon senso nel mettere in pratica la poca esperienza di 15 anni alcuni e 5/7 altri".
 
"Non abbiamo bisogno che nessuno ci dica che non si sottrae il posto ai disabili, perché in questo caso si tratta di buon senso e sensibilità umana che o la si ha oppure no. L’ex Assessore Paolino ha espresso una dichiarazione personale esprimendo alcune perplessità su una pratica su cui il Sindaco Biasi, nonché unico sindaco certificato ha volutamente glissato come fa tutte le volte che sbaglia o quando è in difficoltà che non sa cosa dire o come giustificare scelte sue quale sindaco e dei suoi assessori e consiglieri formati. Parla di unità di rispetto nei confronti degli altri peccato che alle sue parole non seguano i fatti, passa la giornata tra Armandoinforma e comunicati ad attaccare le minoranze anche quando non lo hanno attaccato".


"Alcune lacune sul senso della democrazia abbiamo la sensazione che sia lui ad averle visto la totale mancanza di rispetto istituzionale che dimostra in ogni suo intervento. Non accetta la differenza tra la maggioranza e l’ opposizione che è sostanziale. - accusano - La minoranza non dice sempre Si signore ma agisce in maniera responsabile ed autonoma di ciascun gruppo utilizzando il metodo del confronto democratico per capire se possano essere condivise anche posizioni diverse, cosa che invece il sindaco Biasi non fa, né con noi né a detta di alcuni suoi sostenitori con il suo gruppo, o la pensi come lui o stai sbagliando! Ha più volte detto che ci avrebbe coinvolto sulle pratiche ma stiamo ancora aspettando".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium