/ POLITICA

POLITICA | 23 maggio 2018, 17:16

L’Amministratore regionale conferma: “Auspichiamo apertura in tempi brevi di tavolo di concertazione”

L’Assessore Berrino sui lavori della Val Roya “Inaccettabile atteggiamento di chiusura totale da parte delle autorità francesi”.

L’Amministratore regionale conferma: “Auspichiamo apertura in tempi brevi di tavolo di concertazione”

“L’atteggiamento di totale chiusura dimostrato dalle autorità francesi nei confronti di quelle italiane è inaccettabile. Pertanto, insieme alla Regione Piemonte, chiederemo, nuovamente, l’apertura di un tavolo di concertazione con le autorità locali francesi per trovare una soluzione condivisa sul passaggio dei mezzi pesanti, oltre le 19 tonnellate, nella Val Roya e consentire quindi lo smaltimento dei materiali di risulta dei cantieri di potenziamento della linea ferroviaria, sulla quale, ricordo, il governo italiano ha fatto investimenti per 29 milioni di euro”.

Lo dichiara l’Assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino in merito all’ultima riunione svoltasi a Nizza, da cui sono stati esclusi anche i sindaci italiani, riguardante il miglioramento dei collegamenti italo-francesi nelle Alpi del Sud. “La Francia – aggiunge l’assessore Berrino – ha tenuto una posizione a dir poco spiacevole, non aprendo alcuno spiraglio di dialogo fino almeno alla pronuncia del tribunale amministrativo in merito all’ordinanza dei sindaci. Spero in un passo indietro da parte della Francia e un ravvedimento sulle posizioni sino a ora tenute su un tema fondamentale come i collegamenti internazionali tra i nostri due Paesi”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium