/ Attualità

Attualità | 11 ottobre 2013, 16:38

Giovani e prevenzione andrologica. Nelle scuole della Provincia il progetto dei Rotary Club del Ponente Ligure

L'iniziativa, presentata questa mattina a Palazzo Bellevue a Sanremo, offre l'opportunità ai giovani di riconoscere e prevenire eventuali problematiche uro-andrologiche grazie ad una visita gratuita eseguita da medici specializzati presso le scuole.

La presentazione del progetto stamani in Comune a Sanremo

La presentazione del progetto stamani in Comune a Sanremo

Giovani e prevenzione urologica: uno sguardo al futuro. E' questo il titolo del progetto promosso da sette Club Rotary del Ponente Ligure, Gruppo Liguria Ovest, che coinvolgerà tutti gli studenti maggiorenni delle scuole della provincia di Imperia e Savona.

Dopo il successo dello studio pilota realizzato dalla S.C. di Urologia in collaborazione col Rotary Club di Novi Ligure, quest'anno, il progetto, grazie alla collaborazione con il Provveditorato agli Studi, si rivolgerà ad oltre duemila ragazzi.

L'iniziativa, presentata questa mattina a Palazzo Bellevue a Sanremo, offre l'opportunità ai giovani di riconoscere e prevenire eventuali problematiche uro-andrologiche grazie ad una visita gratuita eseguita da medici specializzati presso le scuole.

"La prevenzione andrologica è stata trascurata e con l'abolizione della visita di leva, che in passato costituiva l'unica forma di screening su larga scala, è venuta a mancare anche questa attività di controllo preventiva" ha spiegato l'assistente Governatore Rotary Club Ponente Ligure Franco Formaggini - il progetto di prevenzione promosso vuole colmare questa lacuna attraverso incontri informativi a seguito dei quali gli studenti potranno manifestare l'intenzione di essere visitati".

Il progetto prenderà il via lunedì mattina alle 10.30 al Teatro del Casinò con il primo dei sette incontri informativi in programma per poi replicare ad Imperia il prossimo 28 ottobre. 

"E' un'iniziativa volta al benessere dello studente, un modo per affrontare con responsabilità la sfera personale dei ragazzi - ha aggiunto il Provveditore agli Studi, Franca Rambaldi - ha una valenza educativa".

I dati parlando chiaro: il 30-35% dei ragazzi dai 15 ai 18 anni ha una o più pataologie andrologiche. Segno che, come ha sottolineato il Dott. Paolo Calvi (Coordinazione Sanitaria del progetto) "C'è ignoranza o mancanza di cultura da parte dei giovani a farsi visitare. Finito la fase con il pediatra il giovane si trova abbandonato e spesso il medico di famiglia non fa queste valutazioni. I ragazzi che si sottoporranno alla visita riceveranno una dichiarazione da portare al medico di famiglia".

La parola d'ordine è la prevenzione ma l'obiettivo degli organizzatori è quello di estendere il progetto su base nazionale per un percorso unico.

Il progetto ha il patrocinio della Società Italiana di Andrologia e vede la partecipazione de: i Rotary Club Varazze R.B., Savona Alassio, Albenga, Imperia, Sanremo, Rotary Club Sanremo Hanbury oltre a numerosi specialisti in urologia. 

Silvia Iuliano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium