/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | lunedì 03 giugno 2013, 11:57

Sanremo: ladri di defibrillatori in azione, preso tra sabato e domenica quello di via Palma

Si tratta del secondo caso di furto in pochi giorni che ha per obiettivo questo importante strumento salvavita. Grande rassegnazione e rabbia tra gli abitanti della Pigna.

Un altro dei defibrillatori presenti a Sanremo è stato rubato. La notizia è stata appresa dalle autorità soltanto oggi ma il furto sarebbe avvenuto tra sabato notte e le prime luci dell'alba di domenica. Dopo quello di piazza Colombo, portato via il 30 maggio, questa volta ad essere asportato è stato quello in via Palma. Non ci sono parole per esprimere lo sconcerto e la rabbia dei responsabili del gruppo di associazioni che avevano aderito al progetto 'Mantieni il ritmo del cuore', e avevano donato l'importante strumento salvavita al comune di Sanremo lo scorso 17 aprile.

Si tratta di criminali che per pochi euro stanno eliminando la possibilità di salvare qualche vita quando ce ne sarà bisogno, un gesto gravissimo e da condannare. L'area dove era collocato il defibrillatore di via Palma era senza telecamere nei paraggi ed in una zona riparata che ha permesso ai ladri di poter agire indisturbati quando i negozi e il ristorante vicino erano chiusi. Il ripetersi di questo gesto a distanza di così pochi giorni lascia presumere che ci possa essere la stessa mano dietro, che impossessatosi del defibrillatore cercherà di rivenderlo, probabilmente oltralpe.

Per il momento invece sono intatti gli altri apparecchi posizionati alla Foce, dalle spiagge dell'Imperatrice e in zona Tre Ponti. L'associazione Nuovo Ritmo nel Cuore, di fronte a quanto successo sta cercando alternative per la salvaguardia dei preziosi strumenti ed una di queste è proprio la rimozione degli stessi defibrillatori, più che altro quello in strada Tre Ponti, l'unico sprovvisto di una qualche serratura, anche se questo dettaglio sembra che non sia bastato a scoraggiare questi ladri. 

Grande rassegnazione è stata espressa stamani dai passanti della città vecchia, che hanno commentato dicendo “E' durato anche troppo... sono dei bastardi”, oppure “Non si rendono conto del male che fanno alla città” e anche “Domenica mattina non c'era già più, c'eravamo stupiti quando abbiamo saputo che si erano presi prima quello di piazza Colombo rispetto al nostro”. Trattandosi di un defibrillatore donato a palazzo Bellevue, ora sarà l'amministrazione a doversi far carico dell'accaduto, un tristissimo episodio di un grave torto fatto a tutti gli abitanti della città. 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore