/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | 06 dicembre 2011, 14:31

Sanremo: assemblea di venerdì sulla Tarsu, Mario Robaldo (PD) risponde alle affermazioni di Cascino (IdV)

"Visti i tempi ristretti, non abbiamo pensato di coinvolgere altre forze che, come noi, sono all’opposizione, quindi non solo l’IDV".

Mario Robaldo

Mario Robaldo

"Tirato in causa dal sig. Cascino, sono obbligato, mio malgrado, a rispondere per chiarire una questione che avrebbe potuto risolversi con una semplice telefonata". Ad intervenire è Mario Robaldo coordinatore cittadino del PD, che spiega: "Il problema nasce dal fatto che avendo come PD deciso di fare un’assemblea pubblica sulla TARSU, avevamo la necessità di fare affiggere dei manifesti che pubblicizzassero l’iniziativa, ma saputo che SEL aveva già prenotato gli spazi per due settimane per iniziative loro sul comune di Sanremo, gli abbiamo chiesto se ci lasciavano gli spazi e, visto che stavano muovendosi nella stessa direzione, è nata spontanea l’idea di fare l’assemblea assieme.

Visti i tempi ristretti, non abbiamo pensato di coinvolgere altre forze che, come noi, sono all’opposizione, quindi non solo l’IDV. Questi sono i fatti, forse siamo stati troppo superficiali, o forse, impegnati nei contenuti, abbiamo perso di vista la forma, ma da qui ad affermare che abbiamo rotto il fronte di Vasto, che a Genova è stato fatto un passo indietro e quindi dovremmo prenderne atto, che 'ce ne ricorderemo per un pezzo' ecc., mi sembra che ce ne passi. Mi spiace anche che si parli di squallidi personalismi, ritengo che siano favoleggiamenti che nascondono forse frustrazione e sicuramente poca umiltà, perché da parte nostra non esiste minimamente nessun problema nei confronti dell’IDV.

Vorrei inoltre dire all’amico Cascino, che io ho grosse difficoltà a seguire la politica al di fuori dei confini comunali, figuriamoci se mi vado a cercare grane anche altrove, cerco semplicemente di impegnarmi con il mio partito e i nostri consiglieri per aiutare la nostra città e i suoi cittadini. Non abbiamo mai voluto denigrare nessuno e, per quanto riguarda Gorlero, ritengo valga la stessa cosa; l’impegno per la città forse ci fa perdere di vista le formalità, ma la reazione di Cascino penso sia fuori da ogni logica o solamente propagandistica, perché, visto che ricopre il ruolo di Assessore regionale e di coordinatore provinciale, dovrebbe rendersi conto che è difficile seguire tante cose, se non fosse così, l’IDV potrebbe a sua volta promuovere iniziative a livello locale facendosi vedere, in questo modo sarebbe meno facile dimenticarsela. Siamo ovviamente a disposizione per ulteriori chiarimenti e per colloquiare con chiunque ci voglia contattare".

A. Gu.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium