ELEZIONI COMUNE DI SANREMO
 / Attualità

Attualità | 14 febbraio 2024, 15:35

Imperia: il nodo infrastrutture al centro dell’incontro tra associazioni di categoria e assessore Piana

L’incontro è servito a fare il punto sulle principali istanze e criticità espresse dalle attività produttive della provincia

Imperia: il nodo infrastrutture al centro dell’incontro tra associazioni di categoria e assessore Piana

Nella mattinata di oggi, mercoledì 14 febbraio, presso gli uffici di Imperia della Camera di Commercio Riviere di Liguria, l’assessore regionale alle attività produttive Alessio Piana ha incontrato le associazioni di categoria in un vertice aperto dal presidente dell’ente camerale Enrico Lupi. In rappresentanza di Confesercenti hanno partecipato il presidente regionale e membro di giunta della Camera di Commercio, Marco Benedetti, ed il responsabile provinciale per gli enti locali, Massimiliano Cammarata. L’incontro è servito a fare il punto sulle principali istanze e criticità espresse dalle attività produttive della provincia.

"Confesercenti – riferisce il presidente Benedetti – ha espresso la propria soddisfazione per il rapporto costruttivo allacciato con l’assessorato e per i riscontri dati alle nostre richieste, a cominciare dagli imminenti bandi per il rinnovo della Cassa Commercio, reduce dal grande successo riscosso dalla precedente edizione, e per l’informatizzazione. Nel corso del mio intervento ho evidenziato come le attività economiche della provincia di Imperia siano pesantemente condizionate dalla situazione di quasi totale isolamento in cui versa il nostro territorio: pur non trattandosi di una competenza specifica dell’assessorato al commercio, le ricadute sono troppo significative per non impattare anche sull’operatività delle imprese".

"Da una parte – prosegue Benedetti – dobbiamo infatti fare i conti con la perdurante incertezza sull’itinerario e i tempi di percorrenza dell’Autostrada dei Fiori, dall’altra stiamo ancora aspettando il raddoppio ferroviario nel tratto del finalese e i collegamenti con il Piemonte sono messi pesantemente a rischio. La stessa Statale 28 è di nuovo sotto scacco per le conseguenze di una frana, i lavori al Traforo del Tenda sono lontani dall’essere conclusi e tutto questo, come è facilmente comprensibile, va ad impattare tanto la ricettività turistica come l’intera filiera agroalimentare".

"È dunque necessario – ha concluso il presidente di Confesercenti Liguria – un forte impegno congiunto tra la giunta regionale e le associazioni di categoria, insieme alla Camera di Commercio, affinché vengano individuate soluzioni tempestive ai problemi infrastrutturali evidenziati intervenendo, da una parte, a livello internazionale per quanto riguarda la situazione del Tenda e, dall’altra, sulla società di gestione dell’Autofiori e sull’Anas, sia in merito alla Statale 28 che per il tanto auspicato, e ancora atteso, traforo Armo Cantarana che risolverebbe tanti degli attuali problemi».

Dal canto suo il responsabile Confesercenti per gli enti locali, Massimiliano Cammarata, ha ribadito l’apprezzamento dell’associazione per il concretizzarsi delle richieste su Cassa Commercio e gli altri bandi e sottolineato a sua volta l’importanza dei collegamenti stradali e ferroviari con il resto della Regione, la Francia ed il Piemonte.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium