ELEZIONI COMUNE DI SANREMO
 / Festival di Sanremo

Festival di Sanremo | 11 febbraio 2024, 14:32

Per i ragazzi del Cassini "un viaggio indimenticabile dietro le Quinte di Sanremo"

Gli studenti del liceo matuziano inviano il loro commento finale sull'esperienza che hanno vissuto come inviati negli hotel durante la settimana del festival

Per i ragazzi del Cassini "un viaggio indimenticabile dietro le Quinte di Sanremo"

Sanremo, la città della musica italiana, ha offerto agli inviati dell’Ufficio stampa del liceo Cassini (e chi vi scrive fa parte del fortunato gruppo) non solo lo spettacolo sul famosissimo palco dell’Ariston e una città viva e festosa in ogni suo angolo, ma anche un'esperienza unica dietro le quinte. In qualità di inviati speciali del Liceo negli Hotel Miramare, Royal e Des Anglais abbiamo potuto incontrare alcuni cantanti partecipanti al Festival di Sanremo, e ciò ha fornito un’ occasione straordinaria per osservare i grandi artisti in momenti più intimi e autentici .

Da quando il Festival di Sanremo ha aperto le porte alle telecamere e agli inviati speciali per documentare gli incontri nei luoghi in cui i cantanti soggiornano, il pubblico ha avuto un assaggio della vita privata e delle emozioni dei suoi artisti preferiti. Questo aspetto "dietro le quinte" aggiunge un fascino speciale alla magia del Festival.

Incontrare i cantanti all'interno degli hotel di Sanremo a noi studenti ha concesso uno sguardo esclusivo sulla preparazione e le emozioni che accompagnano la loro partecipazione al festival, perché spesso gli artisti si rivelano più veri e accessibili in questi momenti lontani dai riflettori del palco. A volte però accade il contrario e cantanti in gara, ospiti e manager corrono via con un lapidario “ Nessuna intervista !”, benché possiamo riconoscere che con noi ragazzi quasi tutti i concorrenti si sono dimostrati incuriositi del nostro ruolo di inviati speciali di un liceo sanremese e molto disponibili. Noi abbiamo visto un mondo nuovo, al quale , come tutti i Sanremesi , ci eravamo avvicinati soltanto rubando qualche foto ai personaggi famosi visti velocemente davanti agli alberghi, magari tra un brontolio e l’altro per la “rivoluzione” che la settimana festivaliera porta in città. Così di quel mondo spesso immaginato e mitizzato quest’anno abbiamo potuto ascoltare le chiacchierate informali nei lounge , abbiamo visto i sorrisi e i gesti di gentilezza fuori dal palco e questo “volto umano”, che svela l’essenza di ogni cantante, oltre l'immagine a volte un po’ costruita proiettata durante le esibizioni, ci è piaciuto moltissimo e ci ha fatto sentire parte del mito del Festival.

Essere stati dei veri insiders durante questo Festival ci ha offerto uno sguardo unico sulla frenesia e l'atmosfera che precedono le esibizioni, i corridoi animati, gli incontri casuali tra artisti e l'energia palpabile nel tentativo di perfezionare ogni dettaglio aggiungono un tocco di suspense all'intero evento. Insomma ...un Festival davvero speciale!

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium