/ Eventi

Eventi | 15 novembre 2023, 12:05

"Guarda ora il tuo futuro", un convegno dedicato a turismo, cultura e digitale (video)

La terza giornata dell'iniziativa organizzata dall'I.I.S. Ruffini, con ospite Samanta Isaia, direttrice gestionale del Museo egizio di Torino

"Guarda ora il tuo futuro", un convegno dedicato a turismo, cultura e digitale (video)

Prosegue la settimana di eventi organizzata dall’I.I.S. RuffiniGuarda ora il tuo futuro”, con una giornata dedicata a turismo e tecnologia, musei e bellezza.

Il format prevede che al mattino gli alunni dell’istituto assistano a convegni, quest’anno ispirati alle missioni del Pnrr, nel pomeriggio lavorano a una challenge, lo scopo è risolvere un compito di realtà, creare un progetto innovativo per la città di Imperia.

LE INTERVISTE

Oggi è la terza giornata dell’evento ‘Guarda ora il tuo futuro’, giornata dedicata a due grandi tematiche: turismo e tecnologie -spiega Luca Ronco, dirigente scolastico- Come queste due realtà possono collaborare insieme per costruire le professioni del futuro: la maggior parte dei ragazzi di oggi avrà in mano una professione che ancora non esiste, occorre costruirla e far capire loro le possibili strade”.

Aggiunge Armida Drago, vicepreside del Ruffini e organizzatrice dell’iniziativa: “Oggi i ragazzi lavoreranno con Samanta Isaia, direttrice gestionale del Museo egizio e con Alessandro Girardi, l’operatore digitale.

È la giornata dedicata alla missione numero uno del Pnrr: innovazione, digitalizzazione, competitività, turismo e cultura. Non è un caso che il Pnrr unisca l’aspetto innovativo e digitale con l’aspetto della cultura e del turismo, è un trend che dovremo andare a sviluppare nei prossimi anni”.

Sono alla mia seconda esperienza grazie all’Istituto Ruffini -dichiara Samanta Isaia, direttrice gestionale del Museo egizio di Torino- è un momento di scambio interculturale importante, oggi veniamo a raccontare i cinque progetti di ampiamento e di cambiamento del museo.

Il prossimo anno abbraccerà i grandi festeggiamenti per il bicentenario, che vogliamo affrontare andando ad ampliare i nostri percorsi e andando a raccontare i flussi turistici in modo nuovo: ora il museo si visita con un percorso ‘obbligato’, si sale al sesto piano e si scende lungo quattro mila anni di storia, domani il percorso sarà a stella, lasciando piena libertà ai visitatori cosa vedere.

È un momento di scambio importantissimo con quelli che saranno i tecnici del futuro, che verranno a lavorare in un museo come il nostro o verranno semplicemente a visitarlo.

Il museo egizio è lanciato verso un nuovo percorso di innovazione e oggi lo racconteremo ai ragazzi”.

Fondamentale la riflessione sul digitale, spiega Alessandro Girardi: “Siamo immersi nella trasformazione digitale e anche i musei ne stanno prendendo parte. Il museo egizio da diversi anni ha preso una strada ben determinata: il digitale non può essere un surrogato della materialità e del reperto, ma deve essere utilizzato per comunicare e trasmettere ai visitatori il reperto stesso”.

Tra le relatrici del convegno anche l’assessora alla Cultura Marcella Roggero: “Oggi abbiamo l’occasione di continuare il racconto che avevamo iniziato lo scorso anno sempre alla presenza del Museo egizio. Parliamo della rete museale che è diventata una realtà: quest’anno possiamo raccontare i frutti del nostro lavoro e portare a conoscenza quella che è la nuova rete museale anche alla presenza di Municipia e della cooperativa Solidarietà e lavoro, insieme presenteremo quello che è l’investimento nei musei e il futuro dei musei di Imperia”.

Sara Balestra

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium