ELEZIONI COMUNE DI SANREMO
 / Attualità

Attualità | 13 aprile 2023, 17:46

Siccità: nel weekend di Pasqua i primi disagi, si cerca rimedio riattivando i pozzi fermi dall’emergenza inquinamento di fine marzo

Nel fine settimana Cervo, Ceriana e Vessalico hanno fatto i conti con la carenza d’acqua e la situazione preoccupa in vista dell’estate

Siccità: nel weekend di Pasqua i primi disagi, si cerca rimedio riattivando i pozzi fermi dall’emergenza inquinamento di fine marzo

Con l’arrivo della bella stagione e dei primi caldi la parola ‘siccità’ torna a fare paura a Ponente. Le piogge sono state a dir poco scarse durante l’autunno e l’inverno, circostanza che andrà a impoverire ancor di più i pozzi già in difficoltà durante l’estate 2022. E anche eventuali precipitazioni dell’ultimo minuto non risolveranno la situazione in vista dell’estate.

Già nel fine settimana di Pasqua alcuni piccoli centri hanno fatto i conti con la carenza d’acqua. A Cervo, Ceriana e Vessalico Rivieracqua è dovuta intervenire per rimediare e ora la situazione si è normalizzata. Ma c’è tanta (e comprensibile) preoccupazione in vista del 25 aprile e del 1° maggio, quando la Riviera tornerà a ospitare migliaia di turisti andando così a sovraccaricare il sistema di distribuzione.

Intanto da Rivieracqua fanno sapere che la situazione è tenuta sotto costante osservazione e già nei prossimi giorni l’azienda si metterà al lavoro per riattivare i pozzi fermi da fine marzo, da quando il Ponente fu investito dall’emergenza inquinamento per la presenza di tricloropropano nell’acqua.

Pietro Zampedroni

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium