/ Attualità

Attualità | 23 novembre 2022, 12:32

Evento finale per Smart Touris, il progetto che ha sostenuto le imprese turistiche nell'innovazione e nella trasformazione digitale

L’Azienda Speciale della Camera di Commercio Riviere di Liguria è stata capofila in partenariato con la Chambre de Commerce et d’Industrie du Var e la Global Management Service srl.

Evento finale per Smart Touris, il progetto che ha sostenuto le imprese turistiche nell'innovazione e nella trasformazione digitale

Sono giunte a conclusione le attività per il progetto Smart Tourism del Programma Interreg Italia – Francia Marittimo di cui l’Azienda Speciale della Camera di Commercio Riviere di Liguria è stata capofila in partenariato con la Chambre de Commerce et d’Industrie du Var e la Global Management Service srl.

"Smart Tourism - si spiega nel comunicato - fa parte del Programma Interreg IT-FR Marittimo, finanziato nell’ambito del 4° avviso 2014/2020, un Programma di cooperazione transfrontaliera istituito dall'Europa per contribuire a lungo termine a rendere l'area di cooperazione uno spazio competitivo, sostenibile e inclusivo nel panorama europeo e mediterraneo.

Il progetto si è rivolto alle MPMI del settore turistico della Liguria, Toscana Costiera e Var/Alpi Marittime e del resto dell'area di cooperazione del Programma Interreg IT- FR Maritime, per sfruttare al meglio il potenziale del loro ecosistema turistico: fornendo l'accesso ai servizi necessari per la loro trasformazione digitale; sostenendo lo sviluppo di reti di imprese sviluppando un mercato di fornitori qualificati nei processi di innovazione e digitalizzazione. Le imprese turistiche sono state supportate nel loro percorso di potenziamento digitale attraverso un percorso partecipato tra le stesse e i fornitori di servizi specialistici al fine di indurre una maggiore consapevolezza della trasformazione in atto e la conoscenza delle strategie e degli strumenti utili all'accrescimento della competitività nel settore turistico.

La durata del progetto è stata di 30 mesi, dal giugno 2020 al novembre 2022, con un budget complessivo di 517.500,00 euro di cui FESR 439.875,07 (85%) e il 50% del budget destinato a servizi di consulenza specialistica 4.0 alle imprese turistiche (oltre 258.750 euro).

Definiti i criteri di selezione dei candidati, imprese turistiche e fornitori, sono stati pubblicati due avvisi: un primo avviso ha selezionato 60 esperti che sono stati profilati nel Catalogo transfrontaliero dei Servizi Qualificati; un secondo avviso ha selezionato 103 imprese turistiche (30 liguri, 38 toscane e 35 francesi) che hanno ricevuto un servizio di Assessment 4.0 con relativa Roadmap digitale. Preventivamente, per comprendere il livello di maturità digitale di ogni impresa candidata il partenariato ha definito e condiviso i contenuti del questionario di Assessment e del Report di Roadmap digitale 4.0.

Al termine della prima fase, che ha stabilito lo stato di digitalizzazione delle 103 imprese, è stato avviato il percorso di co-progettazione tra imprese e fornitori (attraverso sei Living Lab) che ha portato alla definizione del Catalogo dei Servizi qualificati d’innovazione digitale. E’ stato quindi lanciato un secondo avviso destinato a tutte le imprese turistiche che ha offerto un supporto consulenziale gratuito in una o più delle 7 macro arre di servizi specialistici indicati nell’apposito Catalogo. Hanno risposto in tutto 59 microimprese (21 liguri, 19 toscane e 19 francesi) che hanno richiesto in tutto 173 servizi che sono stati forniti da 31 fornitori attraverso 65 contratti. Il progetto è terminato con l’elaborazione di apposite Linee Guida che intendono modellizzare il percorso progettuale al fine di favorire il riuso degli strumenti realizzati.

A livello ligure sono stati erogati 30 servizi specialistici a 21 imprese con il coinvolgimento di 13 fornitori. L’evento conclusivo del progetto è entrato nel dettaglio illustrando le singole esperienze aziendali con un focus sulle sfide della digitalizzazione.

L’evento finale con presentazione dei risultati di Smart Tourism si è svolto ieri nella Sala Marmori della Camera di Commercio Riviere di Liguria della Spezia. Hanno portato il proprio saluto il segretario generale della Camera di Commercio Riviere di Liguria Marco Casarino e la referente della Camera di Commercio del Var Emma Idhenne.

Dopo la proiezione delle video testimonianze di alcune imprese che hanno partecipato al progetto ha illustrato il percorso progettuale e i risultati ottenuti il direttore dell’azienda speciale Riviere di Liguria Ilario Agata.

In seguito, si è entrati nel dettaglio di costruzione del percorso progettuale con una descrizione degli strumenti di assessment e della roadmap 4.0 a cura di Roberto Vegnuti di Rv Consulting e Riccardo Campolmi di Erre Quadro.

La mappatura degli strumenti erogati, le analogie e differenze tra i territori sono state analizzate da Chaterine Paul della Camera di Commercio del Var che ha evidenziato la minore maturità digitale delle imprese italiane rispetto alle francesi e la comune micro e piccola dimensione delle aziende del settore turistico.

Gianni Masoni e Massimiliano Gini di Global Management Service hanno descritto le linee guida con cui si intende modellizzare il percorso progettuale, mentre Giacomo Tazzini di Erre Quadro ha illustrato le complessità delle sfide della digitalizzazione per le imprese turistiche.

In conclusione, Giovanna Tortorella dell’Autorità di Gestione del Programma IT-FR Marittimo ha illustrato le opportunità offerte dalla nuova programmazione 2021/2027 sottolineando che gli indirizzi e i risultati conseguiti da Smart Tourism sono in linea con gli obiettivi della nuova programmazione".

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium