/ Attualità

Attualità | 14 novembre 2022, 16:24

Vallecrosia: riqualificazione di via Don Bosco, i firmatari della petizione rispondono al Sindaco

Nel Consiglio Comunale di oggi è stato inserito all’ordine del giorno l’argomento che riguarda la riqualificazione di Via Don Bosco, a seguito dell’azione del consigliere di minoranza Perri

Vallecrosia: riqualificazione di via Don Bosco, i firmatari della petizione rispondono al Sindaco

“Abbiamo appreso con sconcerto, quali firmatari della petizione contraria al progetto di Via Don Bosco a Vallecrosia, le dichiarazioni del Sindaco di pochi giorni fa in merito a questo argomento e, in risposta a ciò, come portavoce della petizione, mi trovo costretta ad alcune doverose precisazioni. In un articolo che promette ‘verità’, vengono invece riportate affermazioni che dobbiamo contestare”

Intervengono in questo modo alcuni cittadini del Comitato che difende gli alberi di via Don Bosco a Vallecrosia. “Le proteste non sono state indotte – proseguono - dalle critiche di un consigliere di minoranza, come se la cittadinanza non fosse in grado di esprimere autonomamente il proprio pensiero. Le rimostranze sono state espresse spontaneamente da un gruppo di cittadini e solo in un secondo tempo sono state supportate da altre figure quali i consiglieri di minoranza Perri e Simonetta (che aveva sollevato il problema in sede comunale e su Sanremo News il 14 ottobre) e il comitato PAT, Paesaggio Alberi e Territorio di Sanremo, che qui ringraziamo per la consulenza e il supporto forniti, così come siamo grati per qualunque ulteriore forma di sostegno”.

“Non siamo stati ‘vittime di informazioni errate e fuorvianti’ – proseguono i firmatari della petizione - semmai vittime della mancanza di informazione da parte dell’Amministrazione. Solo adesso il Sindaco sente la necessità di fornire spiegazioni ‘corrette ed esaustive’: a lavori iniziati, ad alberi abbattuti, dopo le proteste dei cittadini, quando sarebbe stata invece doverosa a suo tempo, da parte dell’Amministrazione, la presentazione pubblica, e molto ben dettagliata, di un progetto che cambia la fisionomia e l’identità di un intero quartiere. Alcuni alberi verranno tagliati, ma quanti sul totale dei 75 esistenti? Verranno sostituiti (si promette raddoppiati) con che cosa? Cespugli? Arbusti? Di eguale valore ambientale?”

Nel Consiglio Comunale di oggi è stato inserito all’ordine del giorno l’argomento che riguarda la riqualificazione di Via Don Bosco, a seguito dell’azione del consigliere di minoranza Perri, che ne ha proposto il confronto con l’Amministrazione e che il Sindaco ha solo accettato: “Lascia perplessi – terminano i firmatari - l’affermazione dell’agronomo, il quale afferma che ‘aranci amari ed oleandri siano stati messi a dimora anni fa in numero elevato rispetto alle loro possibilità di sopravvivenza’, quando i suddetti alberi sono lì da svariati decenni (inizi anno ’60), a dimostrare quanto sia discutibile questa affermazione. Inoltre l’agronomo citato continua suggerendo di ‘tagliarli perché il loro corso di vita resta breve’. Dovremmo quindi anticipare la loro presunta fine in nome di un ipotetico rischio?”

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium